Tokyo 2020: tutte le medaglie conquistate fino ad ora dagli azzurri

Pubblicato il autore: Francesca.Capone. Segui


Le Olimpiadi di Tokyo sono in pieno svolgimento, e nonostante il clima di tensione che si respira per i possibili contagi da Covid, i nostri atleti ci stanno regalando grandi soddisfazioni sportive. Fino ad ora, il medagliere azzurro conta ben 8 medaglie. Andiamo a vedere da vicino in quali discipline siamo stati in grado di eccellere e di conquistare il podio.

Le 8 medaglie italiane: atleti e discipline protagoniste

Le prime due medaglie arrivano dalla scherma e dal taekwondo: lo schermidore foggiano Luigi Samele conquista l’argento arrendendosi solo al campione in carica della sciabola maschile, l’ungherese Szilagyi. Dalla Puglia arriva anche una seconda medaglia, questa volta d’oro, quella conquistata da Vito Dell’Aquila, il taekwondoka 20enne di Mesagne, comune della provincia di Brindisi: nella finale di categoria -58 kg, Dell’Aquila ha battuto il tunisino Jendoubi per 16 a 12. Immensa gioia la sua, ma anche quella di Roberto Baglivo, suo allenatore e direttore della New Martial di Mesagne, che al termine dell’incontro gli è corso incontro e lo ha abbracciato, non riuscendo a trattenere le lacrime di gioia. Ottimi risultati anche nel Judo, disciplina praticata dalla romana Odette Giuffrida che regala all’Italia una medaglia di bronzo: nella categoria -52kg, la 26enne di Talenti, argento a Rio 2016, batte nella finale per il terzo e quarto posto l’ungherese Pupp Reka, e si lascia andare ad un urlo liberatorio.

 

E’ sempre un bronzo quello conquistato da Elisa Longo Borghini, la ciclista piemontese della Trek-Segafredo che lo ha definito “un bronzo arrivato più con il cuore che con le gambe”, e che ha tagliato il traguardo alle spalle della Kiesenhofer, vincitrice dell’oro, e dell’olandese Van Vleuten, premiata con l’argento. Nel sollevamento pesi 67 kg, arriva uno storico bronzo per Mirko Zanni: con i 322 kg sollevati dal 23enne di Pordenone, che sanciscono anche il nuovo record italiano, l’Italia torna sul podio di questo sport dopo ben 37 anni. Nella giornata di ieri, altre due medaglie azzurre nel nuoto e nel tiro a volo: Nicolò Martinenghi conquista il terzo gradino del podio nei 100 rana, con il tempo di 58″28, mentre la medaglia d’argento va ai quattro velocisti Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo: lo strepitoso quartetto azzurro della staffetta 4×100 stile libero ha realizzato il nuovo record italiano con il tempo di 3’10″11. Nel tiro a volo, l’oro di Rio 2016 Diana Bacosi vince l’argento nello skeet femminile, seconda solo all’americana Amber English.
Le Olimpiadi sono appena iniziate, e i nostri atleti hanno ancora tempo e modo di arricchire ulteriormente il medagliere italiano.

  •   
  •  
  •  
  •