WWE Hall of Fame, Scott Hall in gravi condizioni: è intubato, c’è poco da fare

Pubblicato il autore: Emanuela Francini

Dopo la notizia del terribile infortunio a Big E, con relativa frattura della vertebra del collo, ne arriva un’altra più devastante. Lo storico membro dellla WWE e ora della Hall of fame, Scott Hall, è in pericolo di vita dopo che si trovava in ospedale per un intervento all’anca. Nella notte è stato colpito da tre attacchi cardiaci, costringendo i medici ad intubarlo e attaccarlo in un respiratore. Le condizioni del 63enne sembrano disperate.

Cosa è successo a Scott Hall

Non è un bel periodo per la WWE e il wrestling, con prima la morte di Kal Rudman, commentatore iconico della WWF. In seguito l’infortunio di Sasha Banks in un match e di Big E. Sempre un infortunio, questa volta non sul ring, aveva costretto lo storico lottatore Scott Hall in ospedale per un intervento chirurgico all’anca, rottasi dopo una brutta caduta.

Leggi anche:  Super G Beaver Creek 2022, dove vedere sci alpino maschile LIVE oggi: diretta TV, orario e start list

Lo storico lottatore si trovava in ospedale da inizio marzo per l’intervento, ma la situazione è precipitato da pochi giorni. Come riferito da Wade Keller della Pro Wrestling Torch, un coagulo di sangue si sarebbe sciolto. Questo ha causato al campione ben tre attacchi di cuore nella notte di sabato. Dopo la tempestiva intubazione, delle macchine lo aiuterebbero a respirare in terapia intensiva, ma le sue condizioni rimangono gravi. Presto potrebbe essere dichiarato morto.

Hall è meglio conosciuto per la sua carriera nella World Wrestling Federation con l’alter ego di Razor Ramon ed è uno dei membri fondatori del New World Order nel WCW alla fine degli Anni ’90. È stato inserito nella WWE Hall of Fame due volte, una nel 2014 come Ramon e di nuovo come membro della NWO nella classe del 2020.

  •   
  •  
  •  
  •