Atletica leggera: anche 3 juniores fra i convocati ai Campionati Europei

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Foto Fidal di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Fra gli 89 atleti convocati per i Campionati Europei di Atletica Leggera, che si svolgeranno a Berlino dal 6 al 12 agosto, ci sono anche 3 atleti della categoria juniores (under 20), che hanno preso parte ai recenti Campionati Mondiali Under 20 a Tampere.
Si tratta di Edoardo Scotti, Simone Barontini e Elisabetta Vandi, tutti finalisti a Tampere (e Scotti anche oro nella staffetta 4×400).
Edoardo Scotti, 18 anni compiuti il 9 maggio 2000, è attualmente tesserato per il Cus Parma. Pratica atletica dal 2015, nei primi 2 anni, risiedendo a Lodi era tesserato per la Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana, poi trasferitosi con la famiglia in provincia di Piacenza, ha fatto base atletica a Fidenza, una cittadina che sta vivendo grandi successi nell’atletica giovanile, grazie anche a Ayomide Foloruno, Sara Fantini, Elisa Maria Di Lazzaro, Desola Oki. La sua carriera atletica già al primo anno di attività nel 2015 lo vede medaglia d’argento ai Campionati Italiani Cadetti a Sulmona nei 300 metri con il tempo di 36.26, mentre il suo miglior tempo stagionale è stato di 36.00 a Cinisello Balsamo.
Nel 2016, al 1° anno allievi, lo vede al 5° posto ai Campionati Italiani Indoor nei 400 metri e al 2° posto in quelli all’aperto a Jesolo. Conquista la nazionale e con la staffetta mista U18 vince il titolo europeo a Tbilisi. Nel 2017, con il trasferimento al Cus Parma, c’è l’esplosione, con i titoli vinti nei 400 metri indoor e outdoor, un primato personale di 46.87, anche migliore prestazione nazionale allievi e il titolo europeo nella staffetta 4×400 ai Campionati Europei Juniores a Grosseto. Nel 2018, storia recente, ha vinto il titolo italiano juniores nei 400 metri, si è piazzato al 4° posto ai Campionati Mondiali Juniores a Tampere nei 400, dove in semifinale con 45.84 ha migliorato il primato italiano juniores e la stupenda vittoria mondiale nella 4×400 con i compagni Gjetja, Romani e Sibilio. E ora la convocazione nel gruppo della 4×400 per i Campionati Europei a Berlino.
Simone Barontini, anconetano e tesserato per Stamura Ancona, è nato nel 1999. Nel 2014 da cadetto ha vinto il titolo nazionale nei 2000 siepi con 3.20.71, migliore prestazione nazionale. Nel 2015 ha vinto il titolo italiano allievi indoor nei 1000 metri. Nel 2016 ha vinto il titolo italiano allievi degli 800 metri con la m.p.n. di 1.48.76 e si è piazzato al 3° posto ai Campionati Europei Under 18 a Tbilisi nel 2016. Nel 2017 ha vinto i titoli italiani indoor e outdoor degli 800 metri. Nel 2018 si è piazzato al 5° posto nella finale degli 800 metri ai Campionati Mondiali Under 20, in una gara che l’ha visto danneggiato da una caduta di un atleta a metà gara che gli ha impedito di rimanere attaccato al gruppetto degli atleti in testa; in semifinale aveva corso in 1.47.35, primato personale e minimo per Berlino.
Elisabetta Vandi (nella foto FIDAL COLOMBO/FIDAL) è figlia d’arte: suo padre è Luca Vandi, valido mezzofondista negli anni ’80 con personali di 1.48.18 negli 800 metri e 3.38.60 nei 1500, mentre la madre è Valeria Fontan, pure atleta nazionale nei 400 metri. E’ inoltre sorella di Eleonora, pure lei valente atleta nel mezzofondo, in piena attività negli 800 e 1500. E’ tesserata per l’Avis Macerata, dopo gli anni di inizio attività all’Atl. Avis Fano. E’ stata detentrice della m.p.n. cadette sui 300 metri nel 2015 con 38.57, anno in cui ha vinto anche il titolo nazionale di categoria. Nei 2 anni successivi da allieva, si è piazzata nel 2016 al 2° posto ai Campionati Italiani Indoor nei 200 metri, mentre nel 2017 ha vinto i titoli nazionali allieve nei 400 indoor e outdoor, con un primato personale di 54.98. Nel 2018, al 1° anno junior, ha migliorato più volte il primato personale e dopo avere vinto i titoli italiani juniores indoor e all’aperto, si è migliorata in batteria ai Campionati Mondiali Under 20 a Tampere con 53.51, poi in semifinale con 53.24 ha stabilito il primato italiano juniores e in finale con 53.40 si è piazzata al 7° posto, oltre al 6° posto nella 4×400 con il nuovo primato italiano juniores.

  •   
  •  
  •  
  •