Olimpiadi, altro incredibile oro nella staffetta 4×100 maschile: Jacobs, Tortu, Desalu e Patta sono campioni olimpici

Pubblicato il autore: Francesca.Capone.


Se è un sogno, vi prego, non svegliateci. Sì, perché l’atletica italiana, alle Olimpiadi di Tokyo, sta regalando traguardi surreali. Dopo lo storico oro vinto da Marcell Jacobs nei 100 metri e quello conquistato da Gimbo Tamberi nel salto in alto, gli italiani credono di sognare ancora: la staffetta maschile 4×100 è stata vinta dal team azzurro composto da Jacobs, Tortu, Desalu e Patta. E’ la quinta medaglia d’oro per l’Italia nell’atletica, un risultato incredibile, quasi insperato.

Staffetta 4×100 maschile: i nostri azzurri corrono più veloci di tutti e conquistano l’oro a Tokyo

Abbiamo bisogno di un pizzicotto per svegliarci, o forse no, non lo vogliamo, perché mai come in queste Olimpiadi estive è bello essere italiani. Pochi minuti fa, abbiamo assistito all’ennesima impresa azzurra: nella staffetta maschile 4×100 il campione olimpico dei 100 metri piani Marcell Jacobs, insieme a Filippo Tortu, Lorenzo Patta e Fausto Desalu hanno corso più veloce di tutti, e si sono andati a prendere la medaglia d’oro. Il team azzurro ha tagliato il traguardo dopo 37”50, un centesimo di secondo prima degli inglesi, un centesimo che vale il gradino più alto del podio per i nostri velocisti, che hanno corso tutte le quattro frazioni al di sotto dei 10 secondi. E’ una giornata memorabile, perché ad aggiungersi a questo traguardo italiano ce ne sono altri due: l’oro di Antonella Palmisano nella 20 km di marcia, che ha regalato all’Italia la 36esima medaglia di queste Olimpiadi, quella che ha eguagliato il record assoluto italiano di Roma 1960, e la medaglia d’oro di Luigi Busà, questa volta nel karate: il siciliano vince in finale contro l’azero Aghayev e consegna al nostro paese la 37esima medaglia di questi Giochi Olimpici. Infine, la ciliegina sulla torta, la corsa d’oro di Jacobs e compagni: con questa vittoria, la spedizione azzurra arriva a quota 38 medaglie complessive, superando il record assoluto italiano e sorpassando nel medagliere olimpico Francia, Germania e Olanda. Nessuno si sarebbe mai aspettato di vivere un’estate di sport così intensa, trionfale, ricca di record ed emozioni. No, non svegliateci ancora.

  •   
  •  
  •  
  •