Danilo Gallinari: “Alle Olimpiadi per un sogno. Spiace che Datome e Belinelli non siano qui”

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

Danilo Gallinari

Danilo Gallinari svela il suo stato d’animo ai microfoni de la Gazzetta dello Sport. L’ala che gioca nell’NBA negli Atlanta Hawks, non vede l’ora di iniziare questa nuova avventura. Ai giornalisti ha confidato che la qualificazione a Tokyo 2020 è un obiettivo che condivideva con Datome e Belinelli da molti anni. Questi ultimi però, a causa di problemi fisici, non potranno prendere parte alla spedizione nipponica.

Danilo Gallinari: “Qui per vivere il mio sogno”

Il  gigante degli Atlanta Hawks ha definito come un “sogno” il fatto di poter disputare le Olimpiadi. L’Italbasket mancava da 17 anni ai giochi olimpici. La storica qualificazione è stata resa possibile grazie agli insegnamenti del coach Romeo Sacchetti, che rifondando la Nazionale di pallacanestro, ha vinto il torneo preolimpico contro la Serbia. Il segreto è stato quello di infondere ai suoi uomini i valori della costanza, della disciplina, dell’abnegazione. Ma l’elemento determinante è stato quello di trasmettere una visione comune, uno scopo che ha legato i suoi ragazzi, in grado di superare gli individualismi: la vittoria. Queste le dichiarazioni del famoso cestista alla Rosea: “Io sono qui per vivere il mio sogno. Con Belinelli e Datome siamo compagni da quando eravamo giovani. Spiace non vederli qui, questo era il nostro obiettivo da dieci anni ma se non sono venuti avevano motivi seri. Spiace non vivere l’Olimpiade con loro per tutto quello che avevamo sognato negli anni e capisco quello che stanno passando psicologicamente per non essere qui”. Gallinari si riferisce ai problemi fisici dei suoi compagni di squadra che non hanno consentito loro di unirsi al gruppo azzurro. In particolar modo Datome è alle prese con una tendinite al ginocchio destro. Mentre Belinelli sta curando dei problemi agli adduttori. Domenica l’Italia sfiderà la Germania, nella prima gara ufficiale di questo “sogno” in terra di Giappone.

  •   
  •  
  •  
  •