Nba, Anthony Davis: pronto al rientro il 3 dei Lakers

Pubblicato il autore: Gabriele Prillo Segui


I Los Angeles Lakers sono pronti a riabbracciare il loro numero 3: Anthony Davis ha finalmente ricevuto il via libera dai medici per tornare ad allenarsi, ma coach Vogel invoca cautela. Non potevano ricevere notizia migliore i tifosi gialloviola, tornati per la prima volta ieri allo Staples Center ad assistere al match contro gli storici rivali dei Boston Celtics.

Anthony Davis, quando il rientro sul parquet?

Anthony Davis, fermo per un problema al polpaccio destro dal 13 febbraio, è all’ultimo step prima del rientro in campo. L’ala forte è tornato ad allenarsi a pieno regime con i compagni di squadra. Non è ancora certa la data del suo ritorno ma tutti gli indizi portano al match contro i Dallas Mavericks previsto per il 23 aprile. Più difficile l’ipotesi di vedere Davis in campo già nella doppia sfida contro i primi della Western Conference, gli Utah Jazz.

Coach Vogel predica cautela

Nella gestione di Davis, la parola d’ordine in casa Lakers rimane cautela. Le parole di coach Vogel sono una testimonianza di questo atteggiamento: “quando rientrerà in campo – riferendosi al numero 3 – non sarà per giocare subito 30′ a partita”. Ancora: “avrà bisogno di usare alcune partite per rimettersi in forma, considerando che ci alleniamo raramente per il calendario condensato”. Vogel ha infine concluso: “nelle prime partite – Davis – giocherà poco, probabilmente circa 15′ a gara, e poi vedremo come va cercando di impiegarlo sempre di più”.

Migliora Lebron James, le previsioni del recupero

I tempi di recupero di Lebron James sono più lunghi: il “Prescelto” dovrebbe tornare sul parquet a cavallo tra la fine di aprile e l’inizio di maggio. Infortunatosi alla caviglia il 22 marzo scorso, il 36enne ha tolto da qualche giorno il tutore, segno di un tangibile miglioramento. Come per Davis, anche per Lebron si procederà con un rientro graduale. L’obiettivo per i campioni in carica è quello di avere le loro stelle tirate a lucido per i playoff, al via dal 22 maggio. Per questo servirà un ultimo sforzo da parte dei compagni di squadra, impegnati a tenere a galla i Lakers nelle prime sei posizioni della Western Conference.

  •   
  •  
  •  
  •