Pugilato, dal 24 ottobre al 6 novembre undici italiani affrontano i Mondiali Elite in Serbia

Pubblicato il autore: Antonio Quarta Segui


Tutti pronti per i Mondiali Elite maschili 2021 di pugilato, in programma dal 24 ottobre al 6 novembre nella Stark Arena di Belgrado. 650 sportivi di 105 paesi diversi combatteranno suddivisi in 13 categorie di peso: 48, 51, 54, 57, 60, 63,5, 67, 71, 75, 80, 86, 92, +92 kg.

La compagine azzurra al Mondiale Elite

L’Italia avrà una folta rappresentanza con ben undici lottatori in viaggio per la Serbia: Nicola Cordella (BeBoxe 48 kg), Federico Serra (Domenico Mura Boxe 51), Manuel Cappai (Fimme Oro 54), Raffaele di Serio (Esercito 57) Simone Spada (Versus 60), Luigi Malanga (Phoenix Gym 63,500), Vincenzo Mangiacapre (Fiamme Azzurre 67), Francesco Faraoni (Carabinieri 71), Salvatore Cavallaro (Fiamme Oro 75), Simone Fiori (Fiamme Oro 80), Abbes Mouhiidine (Fiamme Oro 92). Accanto al team leader Fabrizio Baldantoni ci saranno Emanuele Renzini (head coach), Riccardo D’Andrea, Eugenio Agnuzzi, Gennaro Moffa, Giovanni Cavallaro (coach), Fabio Morbidini (fiosioterapista), Pierluigi Pantini (massoterapista), Alessio Franco (nutrizionista).

Chi vince prende tutto

Uno stimolo in più ad essere competitivi è la nota dell’Associazione Internazionale di Boxe: l’AIBA ha infatti comunicato che chi vincerà porterà a casa una cintura unica, realizzata appositamente per il torneo. Oltre alle medaglie poi gli organizzatori del Mondiale Elite maschile 2021 metteranno in palio (fatto inedito sinora) somme di denaro per i primi classificati: premio di 100.000 dollari per la medaglia d’oro, 50.000 per l’argento e 25.000 per il bronzo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pallanuoto: il Settebello sfida la Croazia alle ore 18:00 in diretta su HRT-HTV 2
Tags: ,