Cesena penalizzato di un punto, ricorso: “Dimostreremo infondatezza delle violazioni”

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista

Cesena penalizzato
Cesena penalizzato dal Tribunale Federale della FIGC.
Il Cesena è stato penalizzato di un punto dalla sezione Disciplinare del Tribunale Federale Nazionale della Federazione Italiana Giuoco Calcio. La penalizzazione, che origina da alcune irregolarità di natura finanziaria, verrà scontata nel campionato corrente di serie B, nel quale il club romagnolo si sta ben comportando finora. La squadra agli ordini di Drago, infatti, dopo 17 partite si trova al quinto posto con 28 punti, frutto di 8 vittorie e 4 pareggi. In conseguenza della penalizzazione comminata nei suoi confronti nella giornata di oggi, il Cesena retrocede provvisoriamente a 27 punti e condivide il quinto posto in graduatoria con il Brescia.

Cesena penalizzato: il presidente Lugaresi e la società deferiti per sei mesi causa carenze patrimoniali.
Nella riunione diretta dal presidente della sezione Disciplinare Sergio Artico, il collegio giudicante ha preso la decisione di penalizzare il Cesena e quella ulteriore di inibire per sei mesi Giorgio Lugaresi. L’amministratore unico e legale rappresentante pro-tempore del club romagnolo, era stato deferito dal Procuratore Federale “ai fini del rilascio della Licenza Nazionale per l’ammissione al campionato professionistico di Serie B 2015/2016, per non aver provveduto, entro il termine del 7 luglio 2015, al ripianamento complessivo della carenza patrimoniale risultante dal parametro PA al 31 dicembre 2014“, si legge nella nota ufficiale emessa a mezzo stampa. Il medesimo deferimento aveva colpito la società Associazione Calcio Cesena a titolo di responsabilità diretta.

Leggi anche:  Cagliari: le parole di Liverani in conferenza stampa. Dubbio a centrocampo?

Cesena penalizzato, la società annuncia sul suo sito che presenterà ricorso in Appello.
Non ha tardato a farsi attendere la replica ufficiale del club romagnolo, che attraverso il proprio sito web ufficiale ha espresso la propria ferma intenzione di presentare ricorso alla Corte Federale d’Appello, per revocare la penalizzazione di un punto in classifica. Di seguito quanto si legge nel comunicato ufficiale di AC Cesena: “L’A.C. Cesena S.p.a. ed il suo Presidente, Giorgio Lugaresi, preso atto della decisione assunta dal Tribunale Federale Nazionale della F.I.G.C., pubblicata oggi, relativamente al procedimento disciplinare radicato a seguito di deferimento della Procura Federale, comunica che proporrà immediato ricorso avanti alla Corte Federale di Appello, ritenendo erronea ed immotivata la pronuncia de qua. In particolare, del tutto infondate si rivelano le presunte violazioni della normativa federale in materia amministrativo-contabile (mancato ripianamento del P/A entro il 07 luglio 2015) accertate dal Tribunale di primo grado. La società ed il Presidente annunciano, sin da ora, che tuteleranno le loro rispettive ragioni in ogni competente sede, certi di poter dimostrare l’assoluta estraneità da qualsivoglia addebito“.

Leggi anche:  Cagliari: le parole di Liverani in conferenza stampa. Dubbio a centrocampo?

Cesena penalizzato, resta ampiamente in zona play-off nonostante gli ultimi risultati non brillantissimi.
Come ricordato, in virtù del pareggio maturato ieri al Dino Manuzzi di Cesena contro il Trapani, i romagnoli si trovano quinti in classifica con 28 punti, attendendo il responso della Corte d’Appello in merito al ricorso contro la penalizzazione che porterebbe la squadra a 27 punti, quinta a pari merito con il Brescia. Quella disputata finora dai ragazzi di Massimo Drago è stata una stagione altamente positiva, come testimoniato dalla classifica e dai complimenti piovuti sul tecnico in virtù della sua gestione. Da ultimo, quelli di Gianpiero Ventura, allenatore del Torino, che ha incrociato Drago ed il Cesena nei sedicesimi di finale di Coppa Italia. Parole d’elogio del proprio lavoro peraltro squisitamente ricambiate da Drago, che si è addirittura dovuto scusare per aver affermato non senza creare qualche imbarazzo che un tecnico del calibro di Ventura sarebbe sprecato per il Torino.

Leggi anche:  Cagliari: le parole di Liverani in conferenza stampa. Dubbio a centrocampo?

Cesena penalizzato, la società lavora per la promozione in serie A valorizzando diversi giovani.
Nonostante nelle ultime sei partite di campionato abbiano ottenuto solo 5 punti, i romagnoli gravitano tutt’ora pienamente nella zona che conta, quella che porta dritti ai play-off che il Cesena conosce fin troppo bene. Il tecnico ha ampiamente dimostrato di essere un valore aggiunto per la categoria, capace di valorizzare tra gli altri ragazzi giovani e molto promettenti come Garritano, Gomis, Caldara ed il rientrante Rosseti. Su tutti spicca inevitabilmente Sensi, mediano-regista classe ’95 sul quale hanno messo gli occhi le principali squadre di A. Una sua prossima cessione anticipata a gennaio, da concretizzarsi negli effetti nel mese di giugno, consentirebbe alla dirigenza capitanata dal direttore tecnico Rino Foschi di pianificare al meglio la finestra di mercato invernale e le strategie in vista dell’estate. L’obiettivo è chiaramente quello di tornare in serie A quanto prima, senza stressare le delicate finanze del club e continuando a dare spazio ai giovani.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: