Italia super “mata” la Spagna. Vamos azzurri, Adios furie rosse!

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Un’Italia super vince per 2-0 sulla Spagna, prestazione perfetta della Nazionale di Conte, mentre la squadra iberica è apparsa scarica e fuori condizione, ma questo non deve sminuire la grande prestazione degli azzurri. Stavolta tutti i 60 milioni di italiani, possono essere orgogliosi, di chi ci rappresenta in questo Europeo francese, stasera possiamo urlare: Vamos azzurri!
Gran parte del merito di questo grande risultato è sicuramente del Ct dell’Italia Antonio Conte, che riesce a tirare fuori più del massimo dai suoi, oltre a leggere le partite in modo impeccabile.
L’Italia è partita subito alla grande e sin dai primi minuti, ha fatto capire la propria forza, dimostrando grande voglia di vincere, dopo molte occasioni fallite per un soffio, la gara la sblocca Chiellini, azione prolungata con un calcio di punizione di Eder dal limite, respinto corto da De Gea, arriva per primo Giaccherini sulla ribattuta, dribbling del centrocampista toscano, che viene però steso dal portiere iberico, l’arbitro fa proseguire, “Giorgione” Chiellini arriva come una furia e insacca da 2 passi. Italia in vantaggio sulla Spagna al 33′ minuto.
La Spagna non sembra reagire, mentre l’Italia continua a schiacciare sull’acceleratore e potrebbe tranquillamente raddoppiare, ma il primo tempo finisce 1-o per gli azzurri, 45 minuti splendidi, almeno dai Mondiali vittoriosi del 2006, non si vedeva giocare così bene.

Nel secondo tempo gara più equilibrata, la Spagna ovviamente prende campo, anche perché l’Italia nel primo tempo ha speso moltissimo, le furie rosse provano a reagire, ci provano a più riprese, ma Buffon è fantastico in almeno 2-3 occasioni, soprattutto determinante su Piqué nel finale. Anche l’Italia ha le sue occasioni, ma soprattutto da la sensazione di non andare mai in sofferenza, grazie alle gambe che girano di più, oltre a dimostrare più voglia di vincere; nel finale Pellè chiude i conti al 91′ minuto. L’Italia “mata” la Spagna e vola ai quarti.
Erano 22 anni che l’Italia non eliminava la Spagna, dalla semifinale ad Usa 94′, ma stasera il digiuno si è spezzato, dopo 4 partite senza vittorie, tra cui la sconfitta dolorosa nella finale ad Euro 2012 a Kiev con quel 4-0 roboante, che stasera la Nazionale ha vendicato, infliggendo una severa lezione ai detentori dell’Europeo.
E’ la vittoria di Conte che ha sempre difeso i suoi ragazzi, non ha fatto mai proclami, è partito a fari spenti come piace a noi Italiani, ma ha trasmesso a questo gruppo grandi valori, oltre ad un grande attaccamento alla maglia azzurra. Difesa imperforabile, centrocampo operaio, che corre a mille all’ora, attaccanti non certo top player, ma che si sacrificano tantissimo, oltre a dimostrarsi incisivi in zona gol.
Il “piccolo” miracolo italiano, che potrebbe diventare molto grande, ha come protagonisti Buffon, Chiellini, Giaccherini, De Rossi, tanto per fare qualche nome, anche se si stanno comportando tutti alla grande in questo Europeo.
Sabato 2 Luglio ore 21, l’Italia sfiderà la fortissima Germania campione del Mondo, i tedeschi sono molto più solidi e più incisivi in avanti rispetto alla Spagna, ci vorrà un’impresa ancora più grande di quella di stasera, ma con questi ragazzi tutto è possibile. Alla fine i tedeschi con noi spesso hanno masticato amaro.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,