Chapecoense, Ruschel sta meglio: “Grazie a tutti, presto in Brasile”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Chapecoense, dopo tanta tristezza ecco una buona notizia dalla Colombia, il difensore Ruschel, sopravvissuto al disastro aereo di Medellin sta meglio, presto lascerà l’ospedale per far ritorno a casa.

chapecoense

Chapecoense, uno dei sopravvissuti presto a casa

Chapecoense, a dieci giorni dalla terribile tragedia aerea di Medellin che ha spazzato via quasi del tutto la squadra brasiliana, arriva una buona notizia dalla Colombia. Alan Ruschel, difensore 27enne scampato al disastro aereo, sta meglio, presto sarà dimesso dall’ospedale di Medellin per far ritorno in Brasile. Il difensore ha rimediato fratture multiple ma è già tornato a camminare, come testimoniato da un video pubblicato su Twitter per ringraziare tutti per il sostegno: Sto recuperando molto bene. Tra poco farò rientro in Brasile dove terminerò la riabilitazione. Volevo ringraziarvi tutti per la forza che mi avete trasmesso e per l’affetto che mi avete dimostrato”.

Un piccolo raggio di sole nel buio di una tragedia che resterà, purtroppo, nella storia del calcio brasiliano e mondiale e non per fatti di campo. Dopo la decisione della Conmebol di assegnare la Copa Sudamericana alla Chapecoense, è stato deciso che la squadra brasiliana giocherà anche la Recopa, sempre contro l’Atletico Medellin. Il Chape parteciperà di diritto anche alla prossima Copa Libertadores, in più la federazione brasiliana ha stanziato dei fondi per ricostruire in breve tempo la rosa biancoverde. Il disastro aereo di Medellin ha portato morte e dolore a tutti gli appassionati di calcio del mondo, ma tutto si ricostruisce, il Chape tornerà a vincere, ne siamo sicuri.

Leggi anche:  Roma, al via l'accelerata per l'attaccante svedese

Chapecoense, nel 2017 il trofeo Gamper con il Barcellona

Continuano i gesti di solidarietà vero la Chapecoense, il Barcellona ha comunicato di voler invitare il club brasiliano per il trofeo Gamper la prossima estate. Il Gamper è uno storico appuntamento nel precampionato dei blaugrana, che solitamente è la prima gara disputata al Camp Nou. Il Barcellona ha anche espresso la volontà di aiutare il Chape a ricostruire la squadra, mandando dei giovani della cantera in prestito gratuito. Non sarà facile ricostruire una squadra devastata dalla tragedia di Medellin, ma le maglie biancoverdi della Chapecoense torneranno presto a colorare i campi di calcio.

  •   
  •  
  •  
  •