Kolasinac fa litigare Juventus e Milan. Datolo, vedi Napoli e poi…

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
kolasinac

Kolasinac, ecco il gioiello dello Schalke 04

E’ nato a Karlsruhe, in Germania, ma ha scelto di giocare con la nazionale della Bosnia, Sead Kolasinac è uno degli uomini mercato più ricercati negli ultimi tempi. 23 anni, terzino sinistro, Kolasinac gioca nello Schalke 04. In scadenza di contratto, il tedesco naturalizzato bosniaco lascerà la Ruhr a fine stagione. Gran fisico, dotato di un ottimo piede sinistro, Kolasinac può giocare anche da difensore centrale o da mediano davanti alla difesa. Dopo le giovanili passate tra Karlsruhe, Hoffenheim e Stoccarda, nel 2012 Kolasinac passa allo Schalke 04. Il terzino è già una colonna della nazionale bosniaca con la quale ha giocato giovanissimo il Mondiale brasiliano del 2014. Titolare inamovibile dello Shalke 04 da tre stagioni, Kolasinac è inseguito anche da Juventus e Milan. A gennaio sembra tutto fatto con i bianconeri, che dovevano sostituire Evra. Marotta e Paratici avevano avuto diversi colloqui con il giocatore e lo Schalke. Sembrava fatta, ma poi l’affare è saltato per le richieste troppo alte del club tedesco. Trattandosi di un giocatore in  scadenza di contratto la Juventus ha preferito aspettare. Se non fosse però che nel frattempo su Kolasinac si è inserito con forza il Milan. Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli hanno effettuato diversi viaggi in Germania, avendo come obiettivo proprio il terzino dello Schalke. Tanto che i rossoneri avrebbero già programmato le visite mediche per Kolasinac, da svolgere subito dopo il closing. Mirabelli in particolare è un grande estimatore del bosniaco. Kolasinac potrebbe arrivare al Milan per sostituire De Sciglio, in partenza proprio verso la Juventus. Il ruolo dell’esterno basso si difesa è sempre molto delicato. Kolasinac ha già un buon bagaglio di esperienza internazionale, nonostante sia del ’93. “ I tifosi mi vogliono bene perché non tiro mai indietro la gamba”, così parlò il guerriero Sead sul rapporto con i tifosi dello Schalke 04. Kolasinac è musulmano, molto religioso, ama molto gli animali, possiede un cane ed è molto maniacale per la cura della forma fisica. Non resta che aspettare qualche settimana per capire quale sarà la destinazione di Kolasinac, il guerriero della fascia sinistra.

Leggi anche:  Napoli, Lozano fa la storia: gol più veloce nella storia degli Azzurri

Italia prossima fermata di Kolasinac? Datolo desaparecido dopo Napoli

Jesus Alberto Datolo arriva nel gennaio 2009 al Napoli dal Boca Juniors. Naturalmente ogni argentino che arriva a Napoli, per di più dal Boca porta subito a pensare a Diego Maradona. Datolo viene presentato in grande stile al San Paolo, i tifosi si aspettano tanto da lui. Datolo arriva alla corte di Edy Reja, in un Napoli che vive però una stagione anonima. Reja viene esonerato da De Laurentiis dopo qualche settimana, al suo posto Roberto Donadoni. Nel Napoli Datolo gioca da mezzala o da esterno nel 3-5-2, 9 presenze e zero reti lo score della sua prima stagione partenopea. Nella stagione 2009/2010 il Napoli cambia ancora, via Donadoni arriva Mazzarri. Con il tecnico livornese Datolo vede sempre meno il campo, tanto che nel gennaio 2010 viene ceduto in prestito all’Olympiacos. Il motivo dell’addio di Datolo al Napoli è anche da ricercarsi nell’aver posato nudo per la rivista gay argentina Romeo Mag. Fatto che scatena tantissime polemiche e manda su tutte le furie il presidente De Laurentiis che decide di cederlo. L’argentino non convince i greci a riscattarlo, così va in prestito all’Espanyol.  Gli spagnoli lo acquisteranno poi a titolo definitivo. In Spagna Datolo gioca due stagioni, prima di tornare in Sudamerica. Internacional prima e Atletico Mineiro dopo le squadre brasiliane in cui gioca Datolo, che oggi gioca nelle categorie inferiori con il Vitoria. Forse gli scatti su Romeo Mag resteranno il punto più alto della carriera di Dragon Ball Datolo.

  •   
  •  
  •  
  •