Inter, Maicon risponde a Zicu:”Ubriaco agli allenamenti? Mai, pronto alla querela”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
maicon

Maicon risponde alle accuse di Zicu

Maicon risponde a Zicu. Non si è fatta attendere molto la replica dell’ex terzino nerazzurro brasiliano alle parole di Ianis Zicu. Il rumeno aveva dichiarato che spesso e volentieri il lunedì mattina Maicon si presentava ubriaco ad Appiano Gentile. Piccata la risposta del brasiliano:”Non so neanche chi sia Zicu, non ci ho mai giocato insieme. Sto valutando una causa per danni”. Il romeno aveva indicato chiaramente in Maicon il giocatore che si presentava in condizioni poco dignitose agli allenamenti. Tanto da convincere Mourinho a spostare al pomeriggio gli allenamenti:” Mourinho chiamò tutti i ragazzi e chiese loro cosa si poteva fare. Allora si decise di spostare l’allenamento dalla mattina al pomeriggio affinché Maicon avesse il tempo per recuperare. Sono cose che in una squadra possono capitare”. Dal Brasile le pesanti parole di replica dell’ex giocatore di Inter, Manchester City e Roma:”Non so neanche chi sia – ha detto il brasiliano a Uol Esporte –, non ho mai giocato con lui e non so perché abbia detto quelle cose. Forse per diventare famoso. Non mi sono mai presentato agli allenamenti ubriaco altrimenti non avrei vinto tutto ciò che ho vinto con l‘Inter di Mourinho. Sto seriamente valutando di chiedere i danni a Zicu, così che in futuro queste cose non accadano più”. 

Sembra difficile che uno come Josè Mourinho accettasse di far allenare un giocatore, seppur importante come Maicon, in condizioni poco adatte ad un professionista. Si aspettano ora le parole della controreplica di Zicu. La verità, come spesso accade in questi casi, potrebbe stare nel mezzo. Maicon certamente è stato un grande professionista e le vittorie conseguite in carriera parlano per lui. E’ anche vero che i brasiliani sono amanti della vita notturna e fatichiamo a immaginare che l’ex terzino nerazzurro andasse a dormire alle 10 di sera.

Leggi anche:  Gianni Infantino si rivolge alla Super League: "Con Juve, Real e Barcellona saremo rigorosi"

Maicon, Adriano, Ronaldo, la dolce vita dei brasiliani nerazzurri

Di storie e racconti sui brasiliani del calcio italiano ce ne sono tante. Tanti grandi campioni provenienti dal Brasile hanno vissuto la loro giovinezza a Milano. Grandi giocatori, ma anche amanti della vita notturna. Discoteche, locali, la città meneghina offre tanti divertimenti a ragazzi, giovani e ricchi. Maicon non è stato l’unico, anzi. In principio fu Ronaldo, che nei suoi anni nerazzurri era un grande frequentatore della movida milanese. Il Fenomeno, nei lunghi periodi di stop per infortunio non disdegnava di frequentare i locali notturni. Così come Adriano, arrivato 19enne a Milano e fattosi travolgere dal divertimento che la capitale italiana della bella vita può offrire.

Grandi giocatori, che magari sarebbero potuti diventare ancora più grandi se fossero andati a letto un po’ più presto la sera. Ma purtroppo, o per fortuna, non tutti nascono Zanetti o Maldini. Magari la controtendenza attuale di Milan e Inter ad acquistare giocatori brasiliani è da far risalire anche a questi illustri precedenti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,