Indagine Napoli, la Procura della FIGC archivia il procedimento su rapporti giocatori – criminalità

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Indagine Napoli, arrivata l’archiviazione

Non è emersa alcuna fattispecie di rilievo disciplinare dagli accertamenti effettuati dalla Procura Federale della FIGC in merito ai presunti collegamenti tra giocatori del Napoli ed esponenti della criminalità organizzata. Per questa ragione è arrivata oggi l’archiviazione del procedimento a carico del club partenopeo dopo l’indagine Napoli aperta lo scorso giugno. E’ stata la stessa Procura Federale a decidere per l’archiviazione al termine delle indagini relative al procedimento in questione e che erano partite nel giugno scorso. L’archiviazione, con una lettera firmata dal procuratore federale Giuseppe Pecoraro e dal suo aggiunto Gianfranco Melagrani, è stata comunicata alla Ssc Napoli, oltre che al presidente, al direttore generale ed al segretario della Figc. Proprio questa mattina il numero uno della società partenopea Aurelio De Laurentiis era stato ascoltato come testimone.

Leggi anche:  Inter, Conte non vuole scherzi: vincere a Udine per sognare l'aggancio in vetta al Milan

Indagine Napoli, la soddisfazione del legale del club

La notizia dell’archiviazione è stata accolta con soddisfazione da tutto l’ambiente del Napoli. L’avvocato del club, Mattia Grassani, ha espresso il punto di vista della società in una intervista nel corso della trasmissione Radio Goal in onda su Kiss Kiss Napoli.

“La Procura ha archiviato l’indagine perché il fatto non sussiste e ogni possibilità di coinvolgimento della società in questo tipo di attività è stato completamente fugato.L’audizione del presidente De Laurentiis? Possiamo definirla di cortesia, l’indagine è iniziata mesi fa in maniera approfondita e capillare con altre audizioni di calciatori e dirigenti azzurri, mancava quella del presidente ma è stato un incontro pro-forma. Il patron era tranquillo, lui ha sempre tenuto in prima linea i valori dello sport , tracciando una linea tra le persone che meritano di entrare allo stadio e quelle che invece devono restare fuori. Il Napoli ha sempre osteggiato questo tipo di situazioni, siamo contenti che ogni tipo di sospetto sia stato spazzato via con l’archiviazione”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: