Nainggolan, stoccata di Carlo Nesti: “Non scusarti con i tifosi, scusati con Dio”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Nainggolan

Nainggolan nell’occhio del ciclone: secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa, il centrocampista belga della Roma è finito al centro delle polemiche per un video fuori le righe, caratterizzato da alcol, sigarette e bestemmie, dapprima pubblicato sul proprio account ufficiale Instagram nella notte di Capodanno e poi successivamente rimosso, in seguito ai numerosi commenti di protesta nei suoi confronti postati da alcuni followers.
Il filmato, divenuto sin da subito virale sul web, ritrae Nainggolan che fuma e proferisce reiterate imprecazioni blasfeme, nello schiamazzo generale e nel divertimento assoluto. Fotogrammi che come detto sono stati prontamente rimossi dal protagonista del deplorevole episodio, probabilmente irritato dal caos mediatico scatenatosi sulla vicenda.
Piuttosto polemico il tweet pubblicato da Nainggolan all’indomani, quando senza mezze misure ha preso di mira quanti hanno commentato e criticato il suo assurdo atteggiamento, evidenziando come taluni pensino a fare notizie anche a Capodanno.

Nainggolan, stoccata del giornalista Carlo Nesti

Mentre la Roma sta valutando l’opportunità di adottare provvedimenti nei confronti del calciatore belga, non sono mancate però le scuse ufficiali dello stesso Nainggolan, il quale ha voluto mostrare il proprio disappunto per quanto mostrato nel video incriminato. Nella fattispecie, il centrocampista giallorosso, sempre attraverso il proprio account Instagram, ha voluto fare chiarezza sul suo modo di divertirsi particolarmente esilarante con alcuni suoi amici, raccontando la sua versione dei fatti: “Sono dispiaciuto per quanto accaduto stanotte – ha esordito Nainggolan -. Lo sapete, mi piace star bene con gli amici e amo festeggiare il capodanno. Ma la notte scorsa sono andato oltre: la vedevo come una serata particolare, dove si può anche esagerare un po’. Certo, non intendevo dare un esempio negativo – aggiunge il belga -. Per questo ritengo di dover chiedere scusa per le mie parole e il mio comportamento. Sempre forza Roma!“.
Vero è che dal tenore letterale delle affermazioni del calciatore giallorosso è possibile avvertire il sincero pentimento per quanto di riprovevole è stato fatto nella notte di Capodanno, ma restano comunque le espressioni blasfeme che hanno ad ogni modo lasciato un segno tangibile e allo stesso modo hanno ferito i comuni sentimenti di quanti credono e professano una religione, qualunque essa sia.

Leggi anche:  Arresto di Massimo Ferrero, arrivano anche le dimissioni da presidente della Samp

Sulla vicenda è intervenuto anche l’ex giornalista della Rai, Carlo Nesti, il quale ha più volte manifestato la sua appartenenza al credo cristiano, divenendo a tutti gli effetti un autorevole scrittore di stampo cattolico, autore di numerose pubblicazioni edite da San Paolo Edizioni. In serata, il noto giornalista ha voluto biasimare la condotta di Nainggolan, non solo con riferimento al video incriminato, ma anche e soprattutto riguardo alle scuse successive apparse sul profilo social del belga. Nesti infatti afferma quanto segue: “Nainggolan, non scusarti con i tifosi! Scusati con Dio! E’ con Lui, che ci si scusa, per le bestemmie. Non ti è ancora chiaro, campione?“.
Una stoccata di carattere prettamente religioso che dovrà far riflettere al centrocampista giallorosso: l’auspicio è che questa ragazzata sia servita da monito, con la speranza di non commetterne altre che assolutamente non si addicono al valore e alla caratura di un talento e di un professionista apprezzato in ambito sportivo sia a livello nazionale che internazionale.

  •   
  •  
  •  
  •