Juventus: ecco Arnel Jakupovic, il nuovo Ibrahimovic che si allena con Mandzukic e Khedira

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

juventus
La Juventus lavora non solo per l’attuale stagione, tra gare di campionato e di coppa che incombono, e quella entusiasmante corsa scudetto che la vedrà attiva da qui fino al termine dell stagione. La dirigenza del club bianconero ormai da anni segue in particolar modo i tanti giovani prodotto del vivaio, valutando la possibile incidenza nell’orbita della prima squadra, o magari inviandoli in giro per il continente a farsi le ossa, per crescere a livello professionale per poi ritornare alla casa madre ed intraprendere così un discorso più importante.
Sulla falsa riga dell’operazione Pjaca, la Juventus comincia a sondare tra i giovani del tecnico della Primavera, Alessandro Dal Canto, alla ricerca dei potenziali aspiranti alla maglia in prima squadra, accanto ai più quotati calciatori bianconeri, facendo esperienza con questi ultimi e perché no provando a scalare le gerarchie in seno alla Vecchia Signora.

Tra i vari cicloni che si sono abbattuti in questi ultimi anni a Vinovo sicuramente va menzionato un certo Arnel Jakupovic, un ragazzo classe 1998 che sta cominciando a far parlare bene di sé, in special modo per alcune importanti prestazioni con la formazione Primavera della Juventus, il che ha incoraggiato il duo Marotta-Paratici a valutare il possibile accoglimento del giovane in prima squadra.
Prodotto del vivaio dell’Empoli, prelevato in prestito con diritto di riscatto lo scorso mese di gennaio, Jakupovic ha le caratteristiche di un innato top player, sebbene è alle prime armi. Una grande scommessa per la Juventus che proverà a farlo crescere ulteriormente prima del grande salto. Ma vediamo nella fattispecie le caratteristiche del giovane in forza alla formazione di mister Dal Canto.

Le caratteristiche di Jakupovic, talento della Primavera della Juventus

Austriaco di nascita ma di origini bosniache, il classe 1998 Jakupovic è un attaccante prestante fisicamente, molto bravo nel gioco aereo, ma soprattutto dotato di tecnica e velocità, che lo rendono a tutti gli effetti un calciatore completo. Lo scorso sabato ha lasciato un marchio indelebile nel match che lo ha visto protagonista con la Primavera: la Juventus ha ospitato il Chievo battendolo con il risultato di 2-1 e proprio Jakupovic è andato a segno con una fondamentale doppietta, prima su calcio di rigore, poi in azione con un preciso sinistro.
Prima di approdare in Italia, Arnel è cresciuto nelle giovanili dell’Austria Vienna: importante bottino nel campionato di categoria, dove l’allora quasi diciottenne siglò 21 reti in 20 apparizioni. Nell’estate del 2015 passa al Middlesbrough, timbrando il cartellino per ben 13 volte su 20 presenze. Solo nel gennaio del 2017 l’approdo in Italia: prima l’Empoli con il quale ha stupito tutti sia nel torneo di Viareggio che nel campionato Primavera con la maglia azzurra.

Leggi anche:  DAZN non funziona per problemi tecnici e gli abbonati si infuriano: "Ridateci i soldi"

Lo scorso mese l’approdo alla Juventus: con la maglia bianconera in due presenze ha siglato due reti proprio contro il Chievo e sfornato l’assist contro la Roma per la rete del momentaneo vantaggio di Marco Olivieri.
Nella sua breve ma importante carriera a livello giovanile, Jakupovic ha siglato 52 reti in 90 presenze, totalizzando 6.493′ minuti e una media di tutto rispetto di 125′ minuti.
La Juventus scommette tanto su di lui e lo attesta l’investimento fatto nell’ultima finestra di mercato, intanto l’austriaco scalpita e si allena al fianco di Mandzukic e di Khedira (entrambi recuperati per il derby contro il Torino), provando a strappargli un giorno il posto in prima squadra.

  •   
  •  
  •  
  •