Juventus, Dembelé rinvia il rinnovo: “Non è una priorità”. Bianconeri alla finestra?

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui
beppe-marotta-juventus-calciomercato

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La Juventus continua senza sosta a cercare nuovi centrocampisti in vista della prossima stagione. Come è noto ormai da tempo, l’obiettivo numero uno dei bianconeri è il tedesco di origine turca, attualmente in forza al Liverpool, Emre Can. Il giocatore a giugno si svincolerà dai Reds e avrà la piena libertà di decidere in quale club accasarsi. Nei giorni scorsi in Inghiltrra, forse anche per cercare di rivitalizzare una storia che sta oggettivamente perdendo appeal, si era parlato di una proposta di rinnovo monstre da parte del Liverpool, pari a circa 200.000 sterline alla settimana, prontamente smentita dallo stesso Emre Can al rientro dal ritiro della Nazionale: “Sono appena rientrato e sto lavorando per rientrare dall’infortunio. Interessanti le storie su di me sulla stampa! Non perdo tempo a commentare questi falsi rumor, guardo avanti e spero di tornare in campo al più presto”.

Dunque la Juventus per evitare di rimanere a bocca asciutta nel caso in cui la trattativa con il centrocampista del Liverpool dovesse saltare (tra l’altro è bene ricordare che sulle sue tracce ci sono club come: Man. City, Real Madrid, Bayern Monaco, Psg), in questi giorni ha iniziato a guardarsi attorno alla ricerca di altenative di livello. Tra i nomi fatti è spuntato anche quello di Moussa Dembelé, centrocampista belga classe 1987, in forza al Tottenham dall’estate del 2012 quando venne acquistato dal Fulham per 19 milioni. Dembelé, nonostante la non più giovane età, è un profilo molto interessante e per la sua ecletticità in campo, e per la sua situazione contrattuale. Sotto il primo profilo, il belga è in grado di ricoprire diversi ruoli a centrocampo -mediano, centrale di centrocampo, centrocampista di sinistra o di destra, in passato impiegato anche come trequartista- esattamente come Emre Can, con l’unica differenza che il tedesco di origini turche può adattarsi anche come difensore al contrario di Dembelé.

Leggi anche:  Juventus, Pirlo sorride: Cuadrado e De Ligt pronti per la Lazio

Per il secondo aspetto invece, il giocatore belga ha il contratto in scadenza con il Tottenham a giugno 2019 e dalle sue parole non sembrerebbe esserci troppa fretta per il rinnovo come riportato dal quotidiano belga “Le Derniere Heure”: “A inizio stagione avevo problemi fisici e dissi che avrei voluto aspettare la fine del campionato per valutare le mie condizioni e parlare con la società. Parlare di rinnovo a metà stagione mi avrebbe tolto energie; provate a immaginare se avessi ricevuto un’offerta non soddisfacente e non mi fossi sentito apprezzato, sarebbe stato devastante. Al momento sono molto felice al Tottenham e non penso a un grande trasferimento; dopo il Mondiale, prenderò una decisione. Non sono a conoscenza dell’interesse di altri club, ma ho comunicato al mio agente di aspettare l’estate per valutare le proposte”.

Perciò la Juventus rimarrà vigile, e nel caso in cui si dovesse presentare l’occasione di certo non se la farà scappare.

  •   
  •  
  •  
  •