Malagò:”Recuperi Serie A il 3-4 aprile. Si gioca a Santo Stefano, il mercato chiude prima”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
NAPLES, ITALY - AUGUST 27: Player of SSC Napoli Dries Mertens scores the 2-1 goal during the Serie A match between SSC Napoli and Atalanta BC at Stadio San Paolo on August 27, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews


Malagò, tra recuperi Serie A e le novità per la prossima stagione.
Una riunione di Lega informale, ma che porterà grandi novità nel calcio italiano. Giovanni Malagò, presidente del CONI e commissario della Federazione Italiana Gioco Calcio, ha fatto il punto su diversi argomenti. Innanzitutto i recuperi di campionato:”I sette match rinviati ieri si recupereranno il 3 e 4 aprile, ad eccezione di Milan-Inter”. I rossoneri sono ancora impegnati in Europa League, quindi la data del derby si conoscerà almeno dopo il 15 marzo.

Recuperi serie A e tanto altro ancora. Malagò ha dato anche le indicazioni per la prossima stagione:”Si comincia il 19 agosto. Si giocherà il 22, 26 e 29 dicembre, poi si ricomincerà il 20 gennaio”. Il capo dello sport italiano ha anche annunciato un cambio epocale per il calciomercato:“Quello estivo finisce il 18 agosto, un giorno prima dell’inizio del campionato. Quello invernale il 19 gennaio, ritenevo senza senso il fatto che i giocatori potessero cambiare maglia una settimana dopo l’inizio del campionato”.

Malagò, recuperi Serie A e non solo: il cambiamento è appena cominciato

Malagò, oltre alla data dei recuperi serie A, ha anche annunciato la data di disputa della Supercoppa Italiana, che verrà giocata il prossimo 12 agosto. Il capo dello sport italiano ha anche confermato il nome di Gaetano Micciché come candidato unico per la presidenza della Lega di serie A. “Un nome condiviso da tutti i club di A, un uomo che potrà dare tanto al calcio italiano”. Il prossimo 19 marzo quindi Micchichè sarà eletto come nuovo presidente della Lega di A. Malagò ha annunciato novità anche per quanto riguarda la Coppa Italia:”Per andare incontro alle società meno blasonate non ci sarà il turno in casa delle teste di serie, ma affronteremo un sorteggio integrale fra tutte le società di Serie A. E’ un primo passo, poi vedremo se applicare il tutto anche alle altre categorie”.

Recuperi serie A e non solo, come mettersi alle spalle l’incubo svedese. Tante novità dunque, nell’immediato e nel lungo termine. La più interessante riguarda certamente il mercato. Questo accorciamento dei tempi per le trattative farà felici gli allenatori, che non dovranno vedere più scappare via giocatori allenati fino al giorno prima. Cambiamenti che segnano l’inizio di una nuova era per il calcio italiano. Evidentemente anche il risultato delle elezioni politiche hanno spinto il mondo del calcio ad intraprendere nuove strade. Dopo l’apocalisse svedese ha lasciato profondi ferite, che non solo il tempo potrà lenire. Come si cambia per non morire, con buona pace di qualche vecchio solone che dovrà rassegnarsi alla pensione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Hong Kong Premier League, seconda giornata: Kitchee nuovamente fermato sul pareggio