Chiesa-Juventus: affare possibile?

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Terminata la stagione è tempo di proiettarsi sul frenetico ed acceso calciomercato. Tra le squadre che saranno maggiormente impegnate su tal fronte vi sarà la Juventus, campione d’Italia per la settima volta consecutiva. Data per certa, oramai, la conferma di Massimiliano Allegri al timone della Vecchia Signora, tra i nomi che circolano attorno all’emisfero bianconero, è balzato prepotentemente agli oneri della cronaca quello di Federico Chiesa.

Il talentuoso esterno d’attacco della Fiorentina ha ben impressionato in maglia viola. In questo campionato ha collezionato trentasei presenze, mettendo a segno sei gol, molti dei quali di pregevole fattura. Il numero venticinque gigliato ha fornito performance altisonanti, palesando una personalità e una determinazione da veterano a dispetto del suo anno di nascita, ovvero il 1997. La dirigenza della Fiorentina, ovviamente, farà di tutto per stemperare tali voci, ribadendo l’assoluta incedibilità del calciatore. Stefano Pioli vorrà puntare su di lui anche per la prossima stagione, tentando la scalata, quantomeno per l’Europa League, obiettivo quest’anno sfumato via. Chiesa, inoltre, è legato contrattualmente al club dei Della Valle da un contratto con scadenza 30 giugno 2022, ciò a testimoniare il legame viscerale che leghi il giovane Federico alla piazza viola, legame ancor più cimentatosi nell’arco di questa stagione, che resterà indimenticabile per i tifosi gigliati e per i calciatori, a causa dell’improvvisa scomparsa del capitano Astori, tragico evento che consolidò ulteriormente i rapporti all’interno del mondo viola.

Federico Chiesa, già in passato era stato corteggiato con insistenza dal Napoli, attraverso il Presidente De Laurentiis che dimostrò chiaramente la propria volontà di effettuare un cospicuo esborso economico per assicurarsi le prestazioni sportive di questo talentuoso calciatore, che ha già conquistato l’ammirazione del neo c.t. della Nazionale maggiore, Roberto Mancini. Ora è il turno della Juventus ed è da escludere che tale “rumor” possa essere completamente infondato. La società bianconera tenterà di ripetere quanto fatto nella scorsa estate durante la trattativa che condusse Federico Bernardeschi alla corte di Massimiliano Allegri.

L’obiettivo dei campioni d’Italia in carica è quello di potenziare ulteriormente la propria rosa, facendo leva su giovani calciatori italiani che possano contribuire notevolmente verso nuovi successi. Il d.g. Marotta e il d.s. Paratici nel corso di questi anni hanno evidenziato un modus operandi attento sui talenti di casa nostra e Federico Chiesa, che sembra possedere una carriera da predestinato, potrebbe essere il nome giusto per puntellare una squadra e in particolar modo un reparto avanzato già d’altissimo livello. Strapparlo alla Fiorentina non sarà semplice. La dirigenza gigliata, indubbiamente, avanzerà pretese economiche esose e soprattutto la piazza viola difficilmente vorrà privarsi del suo gioiello cresciuto proprio nel vivaio del club toscano. Per il calciatore, scegliere non sarà facile. Da un lato vi è il cuore che prevale e la volontà di scrivere pagine im

Federico Chiesa (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images scelta da Supernews)

portanti della sua carriera, nella città che lo vide muovere i primi passi sui campi di calcio, dall’altro, però, vi sarebbe l’opportunità di indossare una maglia prestigiosa e gloriosa,ossia quella della Juventus, iniziando a spiccare il volo, contornato da grandi campioni e disputando da protagonista competizioni, come la Champions, che ogni bambino sogna di giocare dal momento in cui calza gli scarpini da calcio ed inizia a sgambettare sul rettangolo verde. Chiesa di strada ne ha fatta e molta ne dovrà ancora percorrere, ma con addosso la casacca della Juventus, tutto avrebbe un sapore e un risalto diverso.

  •   
  •  
  •  
  •