Serie C, girone C: i risultati dell’ultima giornata

Pubblicato il autore: Paola Tolomeo Segui

Si conclude così, con  risultati esilaranti, questa stagione del girone C di Serie C. Nell’ultima partita di campionato non passa inosservata la sconfitta del Lecce contro il Monopoli per 4-1. Il Catania stravince per sei goal contro uno il Rende. Il derby siciliano si conclude a favore del Siracusa che piega per uno a zero la Sicula Leonzio. Altro grande risultato è quello del Cosenza che vince 4-2 sul Trapani. Belle vittorie anche per Casertana e Bisceglie. La prima vince contro il Matera per tre a zero, mentre il Bisceglie vince 4-2 il Fondi. Pareggio finale inceve per Reggina-Juve Stabia, Fidelis Andria-Virtus Francavilla e Paganese-Catanzaro.

Fidelis Andria-Virtus Francavilla 1-1 – Mai pareggio fu più gradito dalla Virtus Francavilla, pronta a spiccare il volo per i playoff. Il match inizia bene per i padroni di casa sebbene non hanno più nulla da chiedere al campionato. A regalare il primo vantaggio è Scaringella, su cross di Longo. La Francavilla sfiora più volte il pareggio ma la volta buona arriva al 43′ grazie alla punizione di Lugo Martinez. Poco gioco e poche emozioni nella ripresa: il risultato va bene così.

Catania-Rende 6-1 – Non poteva che chiudere con il botto un Catania che si piazza così al secondo posto. Nel primo tempo i siciliani trovano le reti di Mazzarani e Russotto, quest’ultimo approfitta un errore del portiere in fase di rinvio. Nella ripresa arriva invece la doppietta di Brodic. Il Rende trova il suo unico goal al 74′: cross in mezzo di Godano e sfortunata deviazione nella propria porta di Bucolo. Il Catania non ne ha ancora abbastanza e nel finale arrivano le altre due marcature targate Rizzo e Di Grazia. 

Cosenza-Trapani 4-2 – Quattro goal e tante emozioni. Così il Cosenza saluta la stagione piazzandosi quinta in classifica. Il Trapani invece dice addio al secondo posto. Il Cosenza arriva al vantaggio con Tutino al 17′ ed è sempre lui a realizzare il vantaggio qualche minuto dopo. La sorte non è favorevole al Trapani che subisce il terzo goal a causa di un’autorete di Fazio. L’ emozione fa da padrona anche nel secondo tempo e questa volta il Trapani non sbaglia le occasioni. Accorcia le distanze con Drudi che al 73′ segna con un colpo di testa su corner e qualche minuti dopo segna la doppietta. In pieno recupero però Tutino, approfitta dello sbilanciamento degli avversari ed entra in area per firmare la sua tripletta chiudendo così il match.

Monopoli-Lecce 4-1 –  Sicuramente degna di nota la prestazione del Monopoli che blinda il sesto posto e vince sulla capolista. I primi ad andare in vantaggio sono i giallorossi: al 3′ corner di Mancosu e colpo di testa di Saraniti. Ma al 6′ arriva il pareggio del Monopoli con Sarao e da qui è Monopoli-riscossa. Al 18′ arriva infatti il vantaggio con Donnarumma che buca Chironi con un tiro-cross. Durante la ripresa, il Monopoli completa ciò che ha iniziato. Minicucci e Genchi contribuiscono a firmare il 4-1.

Paganese-Catanzaro 0-0 – La partita non aveva molte emozioni da raccontare e infatti così è stato: un match privo di iniziative memorabili. Nel primo tempo la Paganese spreca qualche occasione per andare in vantaggio sul Catanzaro che viene fuori nel corso dei minuti. Per i giallorossi sono favorevoli molte occasioni di Infantino ma tutte si infrangono contro le parate di Galli. Nel secondo tempo, oltre all’occasione sprecata di Cuppone, la partita non ha altro raccontare. Per il Catanzaro la stagione finisce qui mentre la Paganese dovrà prepararsi ai play out.

Racing Fondi-Bisceglie 2-4 – Il Bisceglie ce la mette tutta ma non basta la sua impresa per rientrare nei playoff, i cui ultimi posti sono occupati da Virtus Francavilla e Sicula Leonzio.
Il Bisceglie passa in vantaggio già al 4′ con Petta, su un’azione iniziata da calcio d’angolo. Un’azione confusa dopo 3′ costa al Fondi un’autogoal ma dopo pochissimo recupera l’errore e accorcia le distanze con Mastropietro. Il pareggio arriva prima della fine della prima metà di gioco con Addessi. Il risultato viene così deciso nel secondo tempo quando il Bisceglie trova la vittoria grazie alle reti di Gironi e Azzi validi per il 2-4 finale.

Reggina-Juve Stabia 1-1 – Un risultato pari che per i campani significa quarto posto nel Girone C e quindi il salto del primo turno dei playoff. Il match entra nel vivo fin da subito con la Reggina che non aspetta altro che andare in vantaggio con Mezavilla. Il pareggio arriva al minuto 25 su rigore concesso per un fallo di Laezza su Berardi: Sorrentino sbaglia al primo colpo ma sulla ribattuta la mette dentro.  Nella ripresa non succede quasi più nulla e il match si chiude su un pareggio che va bene ad entrambe.

Siracusa-Sicula Leonzio 1-0 – Il derby siciliano si conclude in favore del Siracusa ma per fortuna è una sconfitta che non nuoce alla Sicula, già seduta sul treno playoff. Il Siracusa trova il vantaggio già nel primo tempo con Scardina che in velocità vince su Narciso. Gli ospiti accusano il colpo e si spengono per poi lasciarsi scappare l’occasione del pareggio sul finire del primo tempo con Arcidiacono. Nella ripresa, il Siracusa spreca il raddoppio con Grillo mentre la Sicula fa di tutto per trovare un goal che però non arriverà.

Casertana-Matera 3-0 –  Nonostante la matematica qualifica per i play off, la Casertana scende in campo e regala ai suoi tifosi un’ultima giornata di campionato piena di emozioni. Il primo goal arriva già al 6′ con Pinna che da fuori area lascia partire un tiro vincente. Neanche il tempo di realizzare che dopo due minuti arriva il raddoppio: sul tiro di Turchetta, De Rose va a segno con colpo di testa. Sarà sempre De Rose a regalare il terzo goal al 42′.

  •   
  •  
  •  
  •