Juventus, Torricelli boccia Bonucci:”Le minestre riscaldate non sono buone”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 10: Leonardo Bonucci of AC Milan looks on during the Serie A match between AC Milan and Bologna FC at Stadio Giuseppe Meazza on December 10, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Leonardo Bonucci – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Torricelli, l’ex Juventus boccia il ritorno di Bonucci. E’ il caso caldo di questi giorni di calciomercato: Bonucci alla Juventus. Un solo anno dopo l’addio ai bianconeri il 31enne difensore può già riabbracciare la sua ex squadra. Un ritorno che sta facendo molto discutere tutto il mondo juventino, e non solo. Una delle voci discordanti sul ritorno di Bonucci in bianconero è quella di Moreno Torricelli. Una vita alla Juventus, tanti successi compresa anche l’ultima Champions League vinta dai bianconeri. Torricelli spiega le sue ragioni per il no al ritorno di Bonucci:“La Juventus ci ha insegnato nella sua storia che le minestre riscaldate non le piacciono tanto. Rimango un po’ basito da questa trattativa, anche se i dirigenti in questi anni hanno sempre lavorato nel migliore dei modi”.

L’ex difensore bianconeo ha le idee molto chiare su Bonucci:Giocare nella difesa della Juve con Chiellini e Barzagli accanto è più facile, con Buffon alle spalle, questa è stata la sua fortuna per quanto sia un difensore di valore internazionale. Nel Milan le cose erano diverse e infatti ha avuto molte più difficoltà”. Torricelli è scettico anche sulla cessione di Caldara al Milan per arrivare a Bonucci:“In prospettiva sarà una colonna portante del calcio italiano, in questi due anni all’Atalanta ha fatto molto bene, sicuramente avrà bisogno di adattamento ma nella Juve ci sono anche Rugani, Benatia, Chiellini e il vecchietto Barzagli. Il reparto è già a posto con loro”. Evidentemente alla Juventus non sono dello stesso avviso.

Leggi anche:  Coppa del Re, dove vedere Rayo Vallecano Barcellona, streaming e diretta TV in chiaro?

Torricelli, con CR7 obiettivo Champions League per la Juventus

Non solo Bonucci. Torricelli nell’intervista a Radio Sportiva ha anche parlato di Cristiano Ronaldo:Negli ultimi anni la Juventus è stata sempre competitiva in Champions League, ora con Ronaldo l’asticella di alza ancora di più. Obiettivo minimo è arrivare tra le prime quattro”. Allegri e tutta la truppa bianconera è avvisata, l’eventuale ottavo scudetto di fila non basterà davvero. Il 1° giugno 2019 è già una data marchiata in rosso, insieme al Wanda Metropolitano di Madrid.

  •   
  •  
  •  
  •