Milan, Gattuso acclamato dai tifosi a Milanello per l’inizio del ritiro rossonero (VIDEO)

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
MILAN, ITALY - JANUARY 06: AC Milan coach Gennaro Gattuso issues instructions to his players during the serie A match between AC Milan and FC Crotone at Stadio Giuseppe Meazza on January 6, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images scelta da Supernews)

Milan, i tifosi si aggrappano a Gattuso. 30 anni abbondanti con la stessa proprietà, ora invece si prepara il secondo cambio al vertice in poco più di un anno. I tifosi del Milan sono quanto meno disorientati da quello che accade intorno al club rossonero. L’effimera era cinese sta per terminare, con Elliott che prenderà il comando delle operazioni in tempi piuttosto rapidi. Intanto è partita la nuova stagione milanista con l’inizio della nuova stagione con il raduno a Milanello. Nel primo pomeriggio hanno parlato in conferenza stampa sia Gattuso che Mirabelli. Il tecnico rossonero ha avuto parole chiare, come sempre. Ringhio non è si sbottonato sul mercato, anche perché senza il verdetto del TAS non si possono avere le idee molto chiare.

Leggi anche:  Milan Celtic probabili formazioni: Rebic in attacco, Hauge riproposto a sinistra

Spunto tecnico interessante quello su Halilovic. Secondo Gattuso il croato arrivato dall’Amburgo può giocare da mezzala più che da esterno. Un messaggio forse tra le righe per Mirabelli, perché il tecnico rossonero aspetta un rinforzo sugli esterni. Per quanto riguarda l’attacco, Gattuso ha ricordato che il Milan ha quattro attaccanti. Se non parte qualcuno di questi, sarà difficile che arrivi qualcun altro. In questo momento è l’allenatore il vero punto di riferimento per tutto il popolo rossonero. Lui che ha già avuto esperienza movimentate in carriera, come quelle all’Ofi Creta e al Pisa. A Gattuso infatti sono stati tributati grandi applausi e cori dal migliaio di tifosi presenti oggi a Milanello. Cori e incoraggiamenti anche per Donnarumma, Suso, Cutrone, Romagnoli e Kessié. Dopo tante voci, da oggi almeno a Milanello torna a parlare il campo. E’ comunque un nuovo inizio.

Leggi anche:  Juve Stabia Paganese 1-1 (Video Gol Highlights): Mendicino risponde a Romero

Gattuso, un uomo solo al comando del Milan

E’ lui la stella cometa nel Milan di oggi e non potrebbe essere altrimenti. Il presidente che tratta la squadra rossonera come un vestito vecchio, dirigenti che potrebbero cambiare da un giorno all’altro. Rino Gattuso deve tenere fermo il timone della nave in tempesta milanista. Lui che più di chiunque altro sa cosa vuol dire indossare quei colori e far parte di uno società come quella di Aldo Rossi. Il mercato, almeno fino ad ora , non gli ha dato una grossa mano. Reina, Strinic e Halilovic daranno una mano, ma per rispondere a Nainggolan, Pastore e forse Cristiano Ronaldo ci vuole altro.

Il primo spartiacque della stagione rossonera sarà rappresentato dalla sentenza del Tas, fissata per il 19 luglio. L’Europa League fa grossa differenza per l’annata milanista. Con o senza impegno europeo vuol dire avere una rosa più o meno numerosa. Dieci giorni di attesa e di duro lavoro nei boschi di Milanello. Perché il Milan una squadra ce l’ha. Non sarà la migliore d’Italia, ma con Gattuso dall’inizio tutto può succedere. Lui sa quello che deve fare. Gli altri intorno a lui un po’ meno, ma “Ciò che caratterizza le grandi passioni è l’immensità degli ostacoli da superare e l’oscura incertezza dell’evento”. Stendhal non a caso scrive questa frase ne “Il rosso e il nero”.

L’ovazione dei tifosi rossoneri a Gattuso oggi a Milanello:

  •   
  •  
  •  
  •