Dazn-Sky, Napoli-Milan test verità per la rete italiana. La radio è pronta per la sua rivincita

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Dazn-Sky, altro weekend di fuoco. Il debutto non è andato troppo bene (eufemismo), quindi per stasera si attende un ulteriore verifica sull’affidabilità della rete internet italiana. Napoli-Milan verrà trasmessa in esclusiva da Dazn e quindi soltanto in streaming. La nuova piattaforma televisiva si è affrettata ad informare i suoi adepti su come gestire al meglio la visione del match del San Paolo. Vedremo come andrà. Si spera meglio di Lazio-Napoli. Ma la questione comincia ad essere un’altra. Fino all’anno scorso un telespettatore che voleva assistere ad un partita doveva accendere il televisore e sintonizzarsi sul canale della partita. Oggi invece bisogna munirsi di tutta una serie di marchingegni per cercare di vedere la propria squadra del cuore. L’Italia non è un paese per giovani tecnologici. Tanti gli over 70 che aspettano con ansia il weekend per vedere la partita. Chi non ha la possibilità di seguirla a casa magari va da un amico o in qualche locale pubblico.

Leggi anche:  Dove vedere Amstel Gold Race 2021: percorso, favoriti, streaming e diretta tv

Il problema che anche questi altri devono essere sufficientemente attrezzati. Sopratutto con una buona connessione internet. Ma con l’arrivo dell’inverno per le persone di una certa età, che in Italia non sono assolutamente poche, risulta difficile spostarsi dalla propria dimora. La stagione calcistica 2018/2019 potrebbe essere quella delle vendetta della radio. Si la cara vecchia amica cieca, che per decenni ha accompagnato le domeniche degli italiani. Potrà sembrare incredibile che alla fine del secondo decennio del XXI secolo si potrebbe tornare ad un uso massiccio della radio. Ma se Sky costa troppo e Dazn non funziona bene, che si fa? Scusa Ameri 2.0, la vendetta della radio è pronta.

Dazn-Sky, la pirateria impazza dappertutto

Proteste, disdette e pirateria in crescita. Queste sono le conseguenza dell’avvento di Dazn nel panorama televisivo italiano. Gli abbonati Sky sono imbufaliti e stanno prendendo seri provvedimenti, anche legali verso la piattaforma televisivo. Non è bastato il bel viso di Diletta Leotta a indorare la pillola ai tifosi italiani. Molti si sono sentiti truffati. Pagare di più per vedere di meno, una cosa che a molti non è andata giù. Ma non si può rinunciare a vedere la squadra del cuore e quindi si ricorre alla pirateria.

Leggi anche:  Dove vedere Chelsea-Manchester City, streaming Fa Cup e diretta tv Dazn?

Proliferano i cosiddetti abbonamenti “pezzotti”. Basta avere una buona connessione internet e avere qualche conoscente abile con l’informatica e il gioco è fatto. Ma qui torniamo agli anziani che magari vivono soli, in qualche zona impervia d’Italia e che non hanno Bill Gates come cugino. Probabilmente andranno a togliere la polvere da qualche vecchia radio. Magari si riscoprirà il gusto di ascoltare, facendo riposare gli occhi che sono già bombardati da fasci di immagini per tutto il giorno. Non è più il calcio romantico di Bonimba e Rombo di Tuono, del Golden Boy e del Pibe de Oro, ma la radio potrebbe aiutare tutto a prendere il calcio con meno serietà e più leggerezza. Con buona pace di Dazn, Sky e compagnia cantante. Ritorno al passato dunque? Lo scopriremo solo vivendo. E forse ascoltando.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , , ,