Juventus, La Russa: “Ronaldo non è stato un campione, ha dimostrato di non saper perdere”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Giovedì, al Grimaldi Forum di Milano, è andato in scena il sorteggio dei gironi di Champions League 2018/2019. La Juventus, insieme alla Roma, è stata la squadra con la quale l’urna di Montecarlo è stata più generosa. Si, perchè Manchester United a parte, i bianconeri dovranno affrontare due avversari apparentemente alla portata come: Valencia e Young Boys. Durante il sorteggio, poi, la Uefa ha rilasciato una serie di premi, tra i quali l’UEFA Men’s Player of the year 2017/2019. Tra i candidati ad aggiudicarsi questo premio c’erano: l’attaccante del Liverpool, Mohamed Salah; il centrocampista del Real Madrid, Luka Modric; ed infine il neo attaccante della Juventus, Cristiano Ronaldo. Contro ogni aspettativa il premio è stato vinto dal giocatore croato dei Blancos, Luka Modric.

Una decisione, questa, che non è andata giù al fenomeno portoghese. Cristiano Ronaldo, infatti, venuto a conoscenza del fatto che non sarebbe stato lui ad aggiudicarsi quel premio, ha deciso di non presentarsi alla cerimonia, non ritirando neanche il premio come miglior attaccante della scorsa Champions League. Un atteggiamento, questo, che non è certo passato inosservato, anzi, ha suscitato diverse polemiche.  Per ultimo, il vicepresidente del Senato, Ignazio La Russa, ospite a SportItalia, ha commentato così il comportamento di Ronaldo: “Come diceva la canzone, non è da un calcio di rigore che si giudica un giocatore, ma dall’altruismo, dalla fantasia. Ecco, Ronaldo in questo non è stato un campione. E’ facile saper vincere, è un po’ più difficile avere una piccola sconfitta. Ieri ha dimostrato di non saper perdere. C’è tempo per imparare, con la Juve spero impari. Un campione come Ronaldo non sempre può essere decisivo in una squadra, vedi col Portogallo in tante occasioni. Mentre uno come Modric secondo me cambia sempre la squadra e probabilmente hanno voluto premiare questo”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Ziliani, altro attacco a Cristiano Ronaldo: "Prima ha fatto licenziare Allegri, poi con Sarri e Pirlo..."