Uruguay, Tabarez allenatore della Celeste per altri 4 anni: la malattia non ferma il Maestro

Pubblicato il autore: Nicola Francescon Segui
ROSTOV-ON-DON, RUSSIA - JUNE 20: The Uruguay players pose for a team photo prior to the 2018 FIFA World Cup Russia group A match between Uruguay and Saudi Arabia at Rostov Arena on June 20, 2018 in Rostov-on-Don, Russia. (Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Prosegue l’avventura con la compagine sudamericana per Oscar Tabarez. L’allenatore 71enne ha infatti deciso di rinnovare il contratto con la Celeste nonostante la sindrome di Guillan- Barrè che lo affligge da tempo e lo ha costretto a presenziare in stampelle all’ultimo Mondiale.
Dopo i confortanti risultati degli ultimi anni, la decisione è stata presa per proseguire il progetto avviato nel 2010 con il terzo posto in Sudafrica, passando dalla Coppa America 2011 e arrivando fino al 2018, dove al Mondiale la compagine uruguayana ha dovuto arrendersi ai quarti ai futuri campioni del Mondo della Francia.
Prima dell’avventura sulla panchina dell’Uruguay, Tabarez aveva guidato la compagine sudamericana del Penarol alla conquista della Copa Libertadores, per poi portare a casa numerosi titoli con il Boca Juniors. Questi risultati gli avevano garantito l’arrivo in Italia, prima al Cagliari e poi al Milan, non riuscendo però a esprimere un gioco soddisfacente.
La decisione di prolungare altri 4 anni il contratto sarà sicuramente gradita alla Federazione, visto che le prossime stagioni saranno delicate, con il ricambio generazionale e la perdita di tre fuoriclasse come Godin, Cavani e Suarez; ricambio che sembra già ben avviato visti gli innesti di Gimenez e Bentancur all’ultimo mondiale.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Stiamo iniziando a vedere la meta, ma dobbiamo continuare a spingere”
  •   
  •  
  •  
  •