Champions League: Psg-Stella Rossa partita truccata? Intanto l’UEFA apre un’indagine

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Ieri pomeriggio è arrivata la notizia come un fulmine a ciel sereno che la partita di Champions League giocata al Parco dei Principi il 3 ottobre scorso e vinta dai francesi per 6-1 potrebbe essere stata truccata. Le autorità francesi, su segnalazione dell’UEFA, hanno aperto un’indagine preliminare sulla base di una sospetto tentativo di combine: si ipotizza che un dirigente serbo avrebbe scommesso, tra i tre i cinque milioni di euro sulla sconfitta della sua squadra con cinque gol di scarto, cosa effettivamente verificatasi alla fine del fischio finale. Potrebbero essere stati coinvolti parecchi titolari della squadra di Belgrado.

Il match aveva visto il Psg dominare per tutti i 90 minuti con i gol di Di Maria, Cavani, Mbappè e Neymar (tripletta), mentre il gol della Stessa Rossa era stato segnato da Marin (rete realizzata sul 5-0). La segnalazione di questa possibile combine è stata fatta da un’informatore, la cui identità ovviamente non è stata rivelata, ma che per l’UEFA è una fonte credibile; questo informatore ha rivelato l’indiscrezione già prima della gara e, se confermata l’implicazione dei calciatori, potrebbe venir fuori uno degli scandali più grandi nel calcio a livello europeo.

Leggi anche:  Champions League, stasera conosceremo le prime due semifinaliste

Nei prossimi giorni se ne saprà di più, ma intanto da Belgrado, il presidente onorario, Dragan Dzajic ha dichiarato che è tutto falso, mentre il club francese ha subito emesso un comunicato per prendere le distanza da questa brutta vicenda: “E’ con grande stupore e indignazione che apprendiamo le informazioni che ci vedono coinvolti oggi. In nessun momento un membro del club, chiunque egli sia, è stato sollecitato per discutere argomenti diversi da quelli strettamente correlati all’organizzazione della partita. In questa occasione il Paris Saint Germain ricorda il suo attaccamento a un principio fondamentale dello sport, quello dell’integrità delle competizioni e, di conseguenza, il rifiuto di qualsiasi forma di pratica che possa rimettere in discussione tale integrità“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: