Dal Brasile: “Ronaldinho caduto in rovina, ha meno di sei euro in banca”

Pubblicato il autore: Luca Piedepalumbo Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Il campione brasiliano Ronaldinho, considerato come uno dei migliori calciatori della storia, stando a quanto riportato dai media spagnoli e brasiliani, sarebbe caduto in rovina ed è attualmente sull’orlo del fallimento. Ronaldinho, dunque, che in carriera ha vestito maglie prestigiose come quelle del Psg, Barcellona e Milan, e a livello individuale ha vinto anche un Pallone d’oro nel 2005 e due FIFA World player of the year, sarebbe in piena crisi economica, tanto che sul suo conto bancario ci sarebbero appena pochi euro: sei per la precisione.

La notizia sembra incredibile e surreale, eppure i media brasiliani e quelli spagnoli ne sono convinti: ebbene, stando a quanto riportato da Uel Esporte, e a quanto rilanciato anche da Marca, nei giorni scorsi lo Stato, per saldare un debito contratto da Ronaldinho in seguito al mancato pagamento di una multa relativa alla costruzione di una piattaforma di pesca abusiva a Porto Alegre, cifra che sarebbe salita a quota due milioni di euro, sarebbe intervenuto entrando direttamente sul conto bancario del campione brasiliano trovando però solo pochi spiccioli. Tra tutte le disponibilità di Ronaldinho, c’erano 24,63 reais, meno di sei euro. Inoltre, pochi giorni fa il tribunale di Giustizia del Rio Grande do Sul ha disposto anche il sequestro dei passaporti per Ronaldinho e il fratello Assis. Insomma, un vero e proprio incubo per l’asso brasiliano.

Leggi anche:  Ramsey attacca la Juventus. Ecco le parole del gallese

Tuttavia, secondo la giustizia brasiliana, i redditi dell’ex giocatore, in virtù anche delle tante sponsorizzazioni a lui legate, sarebbero ben più alti di quelli che risultano dai conti bancari attivi sul territorio del Paese sudamericano. Ronaldinho, però, con una magia delle sue avrebbe fatto sparire tutto: ma questa volta il pallone non c’entra.

  •   
  •  
  •  
  •