Bologna, passi avanti sul piano del gioco ma l’obiettivo è ancora in salita

Pubblicato il autore: Walther Bertarini


Da Bologna-Spal a Spal-Bologna: un girone intero è passato da quando le due squadre si sono incontrate quel 19 agosto e tanta acqua è passata sotto i ponti da allora. Tra la partita di andata e quella di ritorno i felsinei hanno evidenziato un netto cambio di rotta in primis grazie agli acquisti di Sansone e Soriano ( già molto incisivi), ma soprattutto grazie anche al cambio di modulo passando dal 4-3-3 al 3-5-2. Si è visto nella partita contro gli estensi quella pericolosità offensiva che fino ad ora era mancata sin dai primi minuti ma anche grazie ad un atteggiamento grintoso e combattivo. Il primo tempo i rossoblù avrebbero meritato di andare in vantaggio di due/tre reti e con questo significa che va migliorata ancora la precisione sottoporta.

Nella ripresa dopo gli ottimi 15′ minuti iniziali con in mezzo il gol di Antenucci annullato dalla VAR, è subentrato un calo vistoso della della squadra portando gli spallini al pareggio forse nel momento peggiore. Da allora il Bologna ha rischiato quasi di perderla e compromettere ancora di più la situazione di classifica salvo riprenderesi nel finale anche se le idee ormai cominciavano a scarseggiare per via della poca lucidità. Al di là di ciò la prestazione è stata nettamente sufficiente rispetto alle tante del girone di andata dove la squadra sembrava vagare come una pecorella sperduta. Il pareggio non ha cambiato molto le cose in classifica, e adesso servirà vincere contro il Frosinone ( reduce da un pesante 0-5 interno contro l’Atalanta). Un’altra notizia non buona è che la Spal ha adesso il vantaggio degli scontri diretti ( 0-1 1-1) quindi servirà piazzarsi davanti ai ferraresi e non a pari punti. L’obiettivo della società è regalare a Inzaghi un altro rinforzo prima della partita contro i ciociari ma vista la buona prestazione fornita il Bologna ha le carte in regola per vincerla anche così come è adesso. Ci sarà da soffrire fino all’ultimo ma la strada intrapresa sembra quella giusta.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie C: AlbinoLeffe-Piacenza, le probabili formazioni
Tags: