Serie A, il punto sulla situazione dopo la 33ma.giornata

Pubblicato il autore: Fabio Faiola

Archiviata la 33ma. giornata possiamo tirare già alcuni verdetti ,come lo scudetto della Juve(mai stato in discussione) e la retrocessione del Chievo(matematica) e del Frosinone che, salvo miracoli, dovrebbe tornare in b,ed è un peccato per Stirpe e la sua gente ,vista la serietà della società, ma con un attacco cosi sterile, chiunque farebbe fatica a salvarsi visti gli appena 26gol  fatti ed i 60 gol subiti ad oggi.  L’interesse si sposta  per la bagarre della salvezza e per i posti in Europa.Tra le squadre piu’ in salute sicuramente c’è la Spal di Semplici che ,con una progressione impressionante di risultati ,ha portato a casa 12pt sui 15 disponibili nelle ultime 5 gare, battendo Frosinone, Roma, Juve e per ultimo l’Empoli, diretta concorrente alla salvezza con goleada, che ha messo in evidenza il bomber Petagna (doppietta), e chissà se Mancini lo prenderà in considerazione per una maglia azzurra in futuro. Subito dopo c’è il Cagliari di Maran,  che sembra  la squadra piu’ rodata ed organizzata per chiudere in bellezza la stagione ,e dall’alto dei suoi 40pt. può già sentirsi al sicuro. Tra quelle messe peggio c’è  il Genoa di Prandelli ,che dopo un inizio promettente,  evidenzia grosse difficoltà a portare risultati a casa con solo un punto nelle ultime 5 gare,preoccupando non poco tifosi e dirigenza. Per quanto riguarda L’Udinese,il Bologna e L’Empoli sembrano tutte e tre in buona salute per lottare fino alla fine.Discorso a parte, per Parma e Sassuolo, che certamente non avranno alcuna difficoltà a conquistare i punti salvezza per un comodo campionato, entrambe per lunghi tratti nel girone d’andata sono state protagoniste di prestazioni di buon livello con addirittura sogni per l’europa, ma poi si sono spente per le ovvie differenze tecniche con le squadre di vertice. Per il Parma comunque è gia’ una vittoria essere tornata in serie  A e tenersi il posto anche nella prossima stagione,mentre per il Sassuolo resta il merito di aver profuso un gioco di qualità, il che non è poco per una cd.provinciale. Salvo catastrofi, la Sampdoria dovrebbe chiudere in scioltezza, mentre la Fiorentina con Montella in panchina,  proverà a dare la sua impronta alla squadra attraverso il bel gioco che solo lui è capace di dare alle sue compagini. Il vero interesse e’ per i posti in Europa, che vede 5 squadre tutte racchiuse in pochi punti per i tre posti da assegnare ancora, uno per la Champions e due per l’Europa League ,dove Milan,Roma,Atalanta,Torino e Lazio si daranno filo da torcere.
Gli Orobici sembrano avere le maggiori chance di accedervi ,visto il gioco spumeggiante e collaudato  di Gasperini e company ,sopratutto dopo aver espugnato il San Paolo nel posticipo pasquale per 2 a 1. Il Torino invece è sempre  li’  per  li’ a  fare il colpaccio, ma ogni volta che tenta il salto di qualità, si perde dietro pareggi inutili e dannosi per la classifica finale. La Roma sembra aver trovato una parvenza di squadra unita dopo il ritorno di Ranieri ma è troppo presto per brindare al quarto posto. Il Milan, dopo una lunga serie di risultati utili, ha perso lo smalto dei giorni migliori racimolando appena 5punti in 5 gare , mettendo a rischio il quarto posto blindato fino ad un mese fa. La Lazio paga gli impegni troppo ravvicinati, dove la stanchezza è emersa tutta nella sconfitta con l’ultra retrocesso Chievo e, questo stop, potrebbe compromettere, dopo tanti anni, la sua presenza nelle coppe,ma poiché in Italia le ultime giornate sono sempre imprevedibili, dagli esiti mai scontati, ne vedremo delle belle ancora. Per quanto riguarda Napoli e Inter, ormai quasi certe del secondo  e terzo posto,  potranno rilassarsi,ma non troppo , fino alla fine della stagione. Per i prossimi verdetti parziali o definitivi non ci resta che attendere gli esiti della 34ma giornata, dove ci saranno ribaltamenti e conferme.

Leggi anche:  Dove vedere Mondiale per club 2022, streaming gratis e diretta tv Sportitalia o Sky Sport?
  •   
  •  
  •  
  •