Live – Roma, El Shaarawy ci ripensa: tutto fatto per il trasferimento in Cina!

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Colpo di scena in casa Roma! Dopo aver tentennato per diverse settimane, e con l’affare che sembrava vicino ad arenarsi definitivamente, Stephan El Shaarawy sembra ora vicinissimo a trasferirsi allo Shangai Shenhua. L’italoegiziano sembra ormai persuaso di lasciare la capitale, sedotto dalle ricche sirene cinesi che gli hanno offerto un ingaggio complessivo da 40 milioni in tre anni.

A darne notizia, la Gazzetta dello sport, che tra le sue pagine informa di come l’accordo sia giunto ieri, nella tarda serata. La Roma, per il faraone, (contratto in scadenza nel 2020), si sarebbe spinta a chiedere una cifra complessiva di 20 milioni, pagabili con la formula di 15 milioni cash, più altri 5 legati agli eventuali bonus. Lo Shangai è riuscito a strappare il sì dei giallorossi, per una cifra di poco inferiore: saranno infatti 18 i milioni che lo Shangai verserà nelle casse della Roma. Anche qui, si tratta di una cifra ripartita tra parte cash (16 milioni) e bonus variabili (2 milioni complessivi).

Leggi anche:  Lazio-Roma 3-0: gol del 2-0 regolare? Ecco la moviola

Limati gli ultimi dettagli, El Shaarawy volerà in estremo oriente. Il giocatore lascia la Roma dopo esservi approdato nell’ inverno del 2016, e aver collezionato un bottino personale di 40 gol in 139 presenze. Domani, l’ala volerà in Cina, dove ad attenderlo ci saranno le visite mediche di rito. Poi potrà finalmente tuffarsi in questa nuova avventura.

Una partenza dolorosa quella del faraone, con la Roma che vede partire, dopo Manolas, un altro componente importante dell’organico. Resta da capire chi sostituirà El Shaarawy. Se l’egiziano dovesse partire, la Roma si ritroverebbe infatti a “corto” di esterni, con il solo Perotti che potrebbe garantire un po’ di sicurezza, e i giovani Ünder e Kluivert che nell’ultima annata non hanno pienamente convinto.

Secondo il giornalista della Gazzetta, Nicolò Schira, Fonseca punterebbe su Taison, trentunenne, suo ex pupillo ai tempi dello Shakhtar, in scadenza col club ucraino nel 2021.

Leggi anche:  Cessione al Marsiglia di Milik, ad un passo dalla Lique 1

Sul brasiliano, però, esisterebbero non poche riserve relative all’età. Senza contare che il rgazzo ha sempre giocato nel campionato ucraino, e bisognerà dunque valutare se, e come, riuscirà ad integrarsi nel nostro campionato.

  •   
  •  
  •  
  •