Demiral e la sua giornata da incubo: autogol e intervento duro su Senè, cessione in vista?

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

L’ex difensore del Sassuolo, Merih Demiral è un difensore ruvido, arcigno e difensivamente di qualità. Maurizio Sarri lo vuole tenere nella sua Juventus per via degli infortuni ricorrenti del 35enne Giorgio Chiellini, titolare indiscusso dei bianconeri anche per questa stagione nella quale dovrebbe far coppia con De Ligt. Nelle scorse settimane si è parlato anche di una possibile coppia titolare formata da Bonucci e De Ligt, ma tra i papabili per fare coppia con l’olandese c’era anche il turco, reduce da un pre-campionato convincente. La giornata di ieri a Villar Perosa però non è stata tra le migliori per lui. Davanti a una marea di tifosi bianconeri, il centrale difensivo classe 1998 si è reso protagonista di uno sfortunato autogol di testa, il quale ha permesso alla Juventus B di accorciare le distanze nel classico match pre-stagionale. Un errore che non è passato inosservato ai media e probabilmente allo stesso Sarri, assente per un virus influenzale che ha colpito il tecnico toscano.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Cessione in prestito del turco? Paratici ascolta le offerte

Demiral non si è reso protagonista soltanto di questo gesto maldestro, ma pure di un entrata troppo ruvida nei confronti del giovane attaccante della primavera juventina, Senè. Il giovane è stato costretto a lasciare il campo in stampelle, allarmando la dirigenza bianconera e il tecnico della Juventus B, Lamberto Zauli. Una giornata da incubo e che potrebbe aver convinto Sarri a lasciarlo partire verso altre destinazioni. Magari in prestito, data la lunga fila di club interessati per il turco. Lo stesso Paratici ha ammesso l’abbondanza di squadre che hanno bussato alla porta bianconera per chiedere informazioni su di lui. Cessione in vista per Demiral?

  •   
  •  
  •  
  •