Zazzaroni: “Icardi è uomo di parola con Paratici. Il Napoli irritato dalla Juventus”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

La telenovela Icardi senza fine, l’opinione di Zazzaroni. Il futuro dell’ormai ex numero nove interista è sempre più un rebus con l’ipotesi permanenza da separato in casa a Milano che si avvicina. Icardi non vorrebbe lasciare l’Inter se non per la Juventus e avrebbe rifiutato anche la ricca offerta del Napoli. La situazione diventa sempre più intricata e Ivan Zazzaroni ne ha fatto un ritratto particolare tra le pagine de Il Corriere dello Sport. Il direttore del quotidiano sportivo scrive così: “Prigioniero della parola data. Prigioniero di certezze che niente e nessuno riesce ancora a scalfire. Prigioniero di una situazione per alcuni aspetti surreale e più grande di lui. Prigioniero dell’orgullo. Prigioniero di troppi interessi, spesso trasversali. L’Inter è invece sicura che Paratici mantenga da mesi i contatti con Wanda soltanto per far sì che il “grande disturbo” continui ad avvelenare le giornate di Marotta. Si è peraltro saputo che Icardi, nel periodo dello “sfasciamento”, diede la parola proprio a Paratici, il primo consolatore a farsi vivo, ed essendo uomo di principi ancora la rispetta”.

Icardi rifiuta il Napoli, il punto di vista di Zazzaroni. I rumors degli ultimi giorni parlano di un’offerta fatta pervenire da De Laurentiis Marotta di 65 milioni di euro per il cartellino più 7,5 milioni annui garantiti all’argentino. Icardi avrebbe declinato la proposta facendo saltare una trattativa ben impostata e mandando su tutte le furie il presidente del Napoli. In particolare Zazzaroni rivela: “Il Napoli, la cui ultima offerta è stata considerata soddisfacente, è irritato con la Juve che accusa di ingerenze, azioni di disturbo finalizzate a far sì che Maurito non decida di passare alla concorrenza”. Una cosa è certa, fino al 2 settembre ne vedremo delle belle.

  •   
  •  
  •  
  •