Conferenza pre-Dinamo Zagabria, Gasperini:”Abbiamo un solo risultato per stare dentro”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui

Gian Piero Gasperini, Atalanta manager

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini, dopo la sconfitta per 1-3 rimediata contro la Juventus in campionato, riparte dalla Champions League con un solo imperativo: vincere. I ragazzi di Gasperini infatti devono soltanto vincere contro la Dinamo Zagabria per continuare sperare in una complicatissima qualificazione in cui ci devono essere oltre alle due vittorie consecutive da parte degli orobici, anche dei risultati ‘particolari’ nelle altre partite.
L’obbiettivo dei nerazzurri è certamente quello di rimanere quanto meno in europa con l’accesso, in caso di terza posizione, alla Uefa Europa League, quindi in caso di vittoria si alzerebbero le possibilità di una sua permanenza nel panorama di una competizione calcistica europea.

Il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, ha parlato del match nella consueta conferenza stampa pre partita: “Noi abbiamo un solo risultato per stare dentro. La squadra ha sbagliato la prima partita, con lo Shakhtar ha fatto un’ottima gara, purtroppo quel risultato è quello che pesa di più. Contro il City abbiamo fatto bene un tempo, contro la Dinamo è stata la peggiore degli ultimi anni”.

Il tecnico della ‘dea’ oltre a confermare l’assenza di Zapata, ha dichiarato che la squadra dovrà puntare a fare sei punti su sei disponibili:”Il problema di Zapata non esiste, perché non c’è. Domani non ci sarà. Si vince con una grande partita, sotto tutti gli aspetti. Una gara precisa sotto l’aspetto offensivo (…) L’Atalanta ha saputo dimostrare, anche a Zagabria, nella serata peggiore, abbiamo avuto delle possibilità di segnare. C’è anche un’altra considerazione, dobbiamo fare sei punti: né allo Shakhtar né alla Dinamo bastano due pareggi. Serve una vittoria, tutte e due le squadre cercheranno di fare risultato pieno. Ma anche gli altri (…) Noi dobbiamo pensare alla partita di domani, vincere la gara ci porterà alla prossima. Non ci sono calcoli”.

Gasperini inoltre ha parlato delle assenze importanti che ha avuto recentemente e che hanno pesato nelle ultime partite di campionato: “Oltre a Zapata, che è fuori da nove partite, è mancato tre partite Ilicic, Malinovskyi, lo stesso Muriel ha avuto problemi. Se togli 3-4 di questo valore, qualche difficoltà la trovi. Muriel avrà una condizione migliore, è una partita da vincere con chi gioca dall’inizio ma anche da chi entra”.

In merito alla domanda sul rigorista, il tecnico ex Genoa ha dichiarato:”Speriamo di averlo, prima. Poi ci penseremo, è evidente che l’aver sbagliato tanti rigori ci ha precluso dei risultati. È sempre un’ottima opportunità”.

Uno tra gli uomini che sta sorprendendo in questa parte di stagione è Pasalic, tra l’altro autore del goal del pareggio nella sfida contro il Manchester City, in merito a lui il tecnico ha dichiarato:” Sta facendo molto bene, lo aveva già fatto nella seconda parte della scorsa stagione. Ora sta facendo ancora meglio, nella nostra squadra ha raggiunto una dimensione importante. È affidabile, sa giocare in più posizioni, non tanto per la partita di domani ma per noi è una certezza”.

Per ciò che concerne l’allenatore della Dinamo, Bjelica e i suoi cambi di modulo, Gasperini ha affermato:”Sa giocare con moduli diversi, che ha alternato tra Champions e campionato. All’andata non ci hanno mai fatto giocare, con un pressing altissimo che ci ha messo in difficoltà. In quel momento non abbiamo trovato soluzioni, se non saltuariamente. Credo che domani sarà un altro tipo di gara, dove dovremo adattarci se, per caso, dovessero essere molto aggressivi e molto alti, oppure se aspetteranno più bassi per ripartire veloci. “

  •   
  •  
  •  
  •