Mandragora alla Juve: futuro in bianconero o contropartita tecnica?

Pubblicato il autore: LuPi Segui

Dopo due stagioni vissute da protagonista e da leader della linea di mediana, potrebbe essere giunta ad un passo dal capolinea l’avventura di Rolando Mandragora all’Udinese. Il centrocampista classe 1997, è approdato nel club friulano nell’estate del 2018 a titolo definitivo a fronte di un esborso da 20 milioni di euro, ma la Juventus si è riservata una clausola che le consentirebbe di riacquistare il giocatore che adesso sembra voler far valere. Mandragora alla Juve costerà 26 milioni alle casse bianconere, ma Paratici potrebbe cedere il centrocampista nell’immediato: la Roma osserva interessata, ma serviranno circa 35 milioni per convincere la Juve a dire sì.

Mandragora alla Juve: il futuro del centrocampista

Andrea Carnevale, direttore dell’area scouting dell’Udinese, ha parlato ai microfoni di CentroSuonoSport circa il ritorno di Mandragora alla Juve: “È un ragazzo straordinario, ha una grande intelligenza e personalità. A fine stagione tornerà alla Juve, so che ha diverse richieste non solo dalla Roma. Diventerà un grandissimo calciatore”. Dichiarazioni importante per un giocatore che la Juventus bloccò nel gennaio 2016 per 9 milioni di euro, a poche settimane dal suo esordio in Serie A con la maglia del Genoa.

Non è da escludere, dunque, che il rientro di Mandragora alla Juve sia soltanto temporaneo e che il centrocampista diventi una contropartita tecnica da sfruttare per agevolare alcune operazioni in entrata nel mercato di Serie A. Non è da escludere a priori, però, nemmeno la permanenza a Torino. Mandragora è un classe 1997 che finora ha mostrato qualità importanti ed ha raggiunto anche la Nazionale maggiore. Non meriterebbe una chance in bianconero?

  •   
  •  
  •  
  •