L’Inter si aggrappa a Lukaku per tornare a vincere il derby

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio Segui

La grande occasione per fare benzina e ripartire subito per dimostrare che Udine è stato solo un episodio. L’Inter e Antonio Conte puntano il derby di Coppa Italia che può essere fondamentale per la corsa scudetto. Per i nerazzurri anche l’occasione per silenziare subito i possibili campanelli d’allarme visto che non era mai successo che il miglior attacco del campionato non riuscisse a segnare neanche un goal in questa stagione. Il derby di Coppa Italia è quanto mai importante, per questo Conte non stravolgerà la sua squadra con un ampio turnover: Darmian a centrocampo, dove Gagliardini e Sensi hanno possibilità di giocarsi il posto, mentre Alexis Sanchez dovrebbe far rifiatare un Lautaro Martinez più annebbiato in queste ultime uscite di campionato.
L’attaccante cileno affiancherà Romelu Lukaku lì davanti. Il centravanti belga ha sempre segnato contro il Milan nei tre derby disputati da attaccante nerazzurro e Conte spera che il suo bomber principe non interrompa sul più bello questo trend. 

Leggi anche:  Lazio, apprensione per Immobile. È caccia al sostituto: spunta l’idea Caputo.

Rischio lunga squalifica per Antonio Conte?

Intanto, la preoccupazione maggiore in casa nerazzurra è per la possibile stangata in arrivo dal Giudice Sportivo per Conte, dopo l’espulsione per proteste di Udine e le scintille con Maresca. L’Inter punterà sulla strategia difensiva e sull’atteggiamento dell’arbitro con quella frase “bisogna saper accettare quando non si vince ”, ripetuta dal direttore di gara ad alimentare una tensione che nasceva dalla mancata espulsione di Arslan al 28. Conte e Marotta avevano poi provato a distendere gli animi con Maresca, che non dovrebbe aver calcato la mano nel suo referto. La palla passa ora al Giudice Sportivo. Per il tecnico salentino si prevedono due giornate di squalifica, una tegola in più per l’Inter che nel derby cerca la benzina giusta per il campionato.

  •   
  •  
  •  
  •