Juventus, il dopo-Pirlo ha più di un nome: da Allegri a Zidane

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Una stagione disastrosa come quella di quest’anno ha aperto numerose crepe tra la Juventus e Andrea Pirlo. L’allenatore bianconero non ha più chance di sbagliare. Altri clamorosi errori e l’addio potrebbe arrivare. La Juventus non ama cambiare allenatore a stagione in corso, i saluti ad Andrea Pirlo arriverebbero solo al termine della stagione. I titoli di coda per Andrea dovrebbero essere certi nel caso di una mancata qualificazione alla prossima Champions League. Ma dopo l’ultimo ko in campionato, non è detto che l’addio potrebbe essere più vicino. Nel caso di altre clamorose sconfitte, la società non si farà problemi ad esonerlo.

Juventus, i possibili scenari per un dopo-Pirlo

Nel caso di un esonero a stagione in corso il successore fino all’ultima gara sarebbe Igor Tudor, tecnico in seconda della Juventus. Per il dopo-Pirlo ci sono diversi nomi. Il primo è Max Allegri, l’ex tecnico dopo l’assenza dalle scene è pronto a tornare ad allenare, un ritorno a Torino sarebbe ben gradito a molti, considerando i precedenti. E’ spuntato anche un altro nome: Simone Inzaghi. L’allenatore non ha ancora rinnovato con la Lazio che, dopo gli ultimi errori, sembra non voler più trovare l’intesa. Il cachet dell’allenatore biancoceleste è anche più ridotto di Allegri; quest’ultimo chiede 7 milioni a stagione, Inzaghi soltanto 2,5. Ma giungo è anche il mese in cui Luciano Spalletti si libera dall’Inter. Allenatore di grande esperienza sul quale la società bianconera potrebbe puntare. Lo stipendio dell’ex Roma e Inter è di 5 milioni di euro. Il nome più desiderato, soprattutto dai tifosi, è quello di Zinedine Zidane, l’ex attaccante bianconero, attualmente sulla panchina del Real Madrid, ha un contratto fino al 2022 con la società dei Blancos e uno stipendio di 12 milioni più bonus. Zizou è anche un pallino fisso di Andrea Agnelli, il presidente potrebbe mettere in atto una follia e chiamare il francese, il quale darebbe anche una mano per trattenere Cristiano Ronaldo a Torino.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Chelsea Real Madrid: Werner in panchina, rientra Ramos