Juventus-Porto, la vittoria è… d’oro: qualificarsi è importante, anche per le casse bianconere

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


La Juventus oggi vive la vigilia della sfida di ritorno degli ottavi di Champions League contro il Porto. L’andata è stata quasi un disastro, il gol di Chiesa nei minuti finali ha tenuto vive le speranze di un passaggio ai quarti. Ci sarà da lottare duro domani sera. La qualificazione, per i bianconeri, è essenziale, non solo perché è uno degli obiettivi principali della società, anche per quanto riguarda l’ aspetto economico.

Juventus-Porto, la vittoria è, economicamente, importante

Rimontare il 2-1 in Portogallo è importante, perché qualificarsi porterà nelle casse della Juventus ben 10,5 milioni di euro. Considerando i problemi economici che tutte le società stanno attraversando dall’inizio della pandemia da Covid-19, sarebbero una boccata d’aria fresca. Il bonus che la Uefa offre in seguito al passaggio ai quarti di finale è di 10,5 milioni di euro, i bianconeri li hanno persi già lo scorso anno, quando sono stati beffati dal Lione. Domani sera la Juve è chiamata alla “remuntada“, l’andata è finita sul 2-1 per i portoghesi, l’allenatore della Juventus potrà gestire al meglio anche la formazione, ha ritrovato alcuni elementi impostanti del suo organico che erano infortunati. L’impresa è possibile, il cammino verso la finale è d’obbligo, anche per le sofferenze delle casse della società.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Marco Marchionni in esclusiva a SN: "La Superlega toglie la bellezza del calcio. Juventus-Parma, non so per chi tiferò: Parma la mia seconda casa, i bianconeri arriveranno in Champions League"
Tags: