Intervista RAI a Mancini. Il tecnico su Zaniolo: “Deve recuperare bene. Non possiamo rischiare”

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

Intervista a Roberto Mancini. Gli Europei si avvicinano ed è tempo di iniziare a pensare alla lista dei convocati. Il ct della Nazionale ha ancora molti dubbi da risolvere visto che sono vari i giocatori che stanno facendo bene. Tuttavia l’allenatore jesino può sfruttare le restanti partite di campionato per sciogliere le sue riserve. Ai microfoni della trasmissione della RAI 90 Minuto, assicura che in chiave convocazioni sarà determinante il fattore condizione fisica: “Chi fa parte del primo gruppo che ha giocato le qualificazioni per l’Europeo avrà dei vantaggi per le convocazioni, ma poi conterà anche la condizione fisica…”.

Intervista a Roberto Mancini. Il ct parla di Zaniolo: “Lo chiamerò solamente se sta bene”

Le parole dell’allenatore regalano un sorriso a Zaniolo. Il centrocampista giallorosso è fuori da 5 mesi a causa di un infortunio al legamento crociato del ginocchio sinistro che si è procurato nella partita Olanda-Italia dello scorso settembre. Dopo un intervento ed una lunga riabilitazione, il fantasista della Roma sembra pronto a tornare. L’ex centravanti della Samp pur, nel corso dell’intervista, spendendo delle parole di elogio per il giovane fantasista, sceglie la via della prudenza: “Zaniolo è un giocatore che può fare due o tre ruoli e può diventare importante ma deve recuperare bene. Non possiamo rischiare di portarlo non pronto”.

Il tecnico della Nazionale nutre grande stima anche nei confronti di Insigne

L’ intervista a Roberto Mancini regala grandi soddisfazioni anche in casa Napoli. L’allenatore infatti indirizza parole di elogio al capitano della formazione partenopea, autore di 13 reti in campionato dichiarando: “Per noi è sicuramente importante perchè nel nostro gioco è un elemento fondamentale, molto bravo a venire tra le linee“.

Leggi anche:  Serie A, il calendario 2022-23 è già un rompicapo

Il ct azzurro vede enormi progressi anche in Chiesa

Il tecnico degli azzurri della Nazionale ha notato importanti passi in avanti nel centrocampista offensivo bianconero.
Ai microfoni di 90 Minuto ha detto: “Sensi è l’unico che ha avuto delle difficoltà fisiche. Chiesa invece è cresciuto tantissimo“.

Nel corso dell’intervista a Roberto Mancini si parla anche del gruppo

Roberto Mancini non lesina complimenti anche al resto del gruppo manifestando, durante il confronto con il giornalista della RAI, la sua soddisfazione per come tutta la squadra ha lavorato fino a questo momento: “I ragazzi hanno creato un gruppo straordinario, c’è grande feeling. Abbiamo meritato la finale di Nation League, ci ha fatto piacere e ora dobbiamo fare bene a ottobre. Nessuno mi ha deluso.“.

Leggi anche:  Empoli-Fiorentina: quella volta che....l'esordiente Ekstroem infila la Viola

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •