SuperLiga serba – Il Partizan fa 13: Asano regola il Vojvodina

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Il Partizan Belgrado consegue il suo tredicesimo successo consecutivo nella SuperLiga serba prevalendo in casa per 2-0 sulla “bestia nera” Vojvodina Novi Sad nell’atteso anticipo della 25a giornata. La dodicesima affermazione interna, sancita da una doppietta del giapponese Takuma Asano (25’ e 64’), consente alla formazione diretta da Aleksandar Stanojevic di salire a 62 punti e portarsi, almeno per una notte, a tre lunghezze dalla capolista Stella Rossa che oltre all’impegno esterno di domani contro il TSC Bačka Topola deve recuperare anche il match casalingo contro il Mačva Šabac. Si ferma a quattro la striscia di risultati utile del Vojvodina Novi Sad che in trasferta non perdeva dal 3 ottobre (1-0 contro il Novi Pazar) ed aveva vinto gli ultimi tre precedenti confronti diretti considerando anche il trionfo ottenuto ai rigori nella finale dell’ultima coppa nazionale. Per i biancorossi, terzi a quota 51, si tratta del quinto ko in campionato.

Leggi anche:  Florentino Perez spiega il modello Super League

La prima opportunità dell’incontro è per il Partizan Belgrado: al 7’ Jojic, al termine di uno cambio con Asano, conclude a lato di poco. Sul versante opposto Vukadinovic chiama in causa Stojkovic con una conclusione dal limite dell’area. I padroni di casa passano in vantaggio al 25’ con un preciso diagonale da destra di Asano ben servito sulla corsa da Jojic. Il Vojvodina si rende pericoloso al 29’ colpendo un palo esterno con Drincic direttamente dalla bandierina del corner. Il Partizan getta al vento al 44’ una ghiotta opportunità per andare al riposo sul 2-0 con Asano che da ottima posizione non riesce ad inquadrare lo specchio della porta difesa da Simic. Il 26enne avanti giapponese si riscatta al 64’ girando con prontezza in rete di sinistro un invito nel cuore dell’area avversaria di Natha. Il Vojvodina avrebbe al 70’ l’occasione per tornare in partita: Bojic, sugli sviluppi di una punizione battuta dalla destra da Drincic, conclude in mischia fuori da pochi passi. Nel finale Stojkovic tiene imbattuta la porta del Partizan Belgrado per la nona volta nelle ultime dieci gare compiendo tre ottimi interventi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: