La nazione di provenienza dei giocatori di Serie A: Brasile in vetta, secondo posto Argentina, bronzo per la Francia

Pubblicato il autore: Francesca.Capone. Segui

Nel tempo, il campionato italiano ha subìto un progressivo inserimento di giocatori stranieri: oggi, è impossibile trovare una sola rosa di Serie A che sia interamente “made in Italy”. In base ai dati estrapolati su Transfermarkt, la Serie A conta 554 giocatori, di cui 336 stranieri.

In questo Speciale di aprile, SuperNews ha voluto scoprire quali siano le nazioni di provenienza dei calciatori più diffuse nel nostro campionato. Come riportato nella seguente tabella, i risultati del nostro studio hanno eletto le top 5 nazioni da cui proviene il maggior numero di giocatori di Serie A: sono nell’ordine Brasile, Argentina, Francia, Spagna e Olanda.

Giocatori in Serie ATotale%
Olandesi173%
Spagnoli193,4%
Francesi193,4%
Argentini264,6%
Brasiliani285%
Italiani21839,3%
Stranieri33660,6%
Totale554100%

Brasile: i 28 calciatori che portano in alto la bandiera verdeoro in Serie A

Dalla terra di Pelè provengono ben 28 giocatori di Serie A. Tre di questi vestono la maglia della Juventus: sono i due difensori Alex Sandro e Danilo e l’ex centrocampista blaugrana Arthur. Altri quattro brasiliani giocano nella Roma: il portiere Fuzato,  l’ex nerazzurro Juan Jesus, il difensore Ibañez e l’ex granata Bruno Peres, mentre Luiz Felipe, Lucas Leiva e Andreas Pereira sono i brasiliani presenti nelle fila della rivale dei giallorossi, la Lazio. Marlon e Rogerio portano alta la bandiera brasiliana nel Sassuolo, insieme a Igor, che cerca di fare lo stesso nel reparto difensivo della Fiorentina. João Pedro non ha bisogno di presentazioni: con 3 assist e 15 gol segnati in 33 partite disputate, il centrocampista del Cagliari ha disputato una stagione di grande livello e sta lottando con i suoi compagni per la salvezza in Serie A.

Leggi anche:  Tennis: ranking ATP maschile aggiornato al 15 maggio. Berrettini resta al 9º posto. Sinner sale al 17º. Tutta Italia tifa per Sonego

Nel Torino, la quota brasiliana è rappresentata dal difensore Bremer e da Lyanco, giocatore brasiliano con cittadinanza serba, mentre nel Parma il Brasile si rispecchia nel giovanissimo Hernani, centrocampista classe 1994. Ben tre calciatori dell’Udinese provengono dalla terra di Pelè, ovvero i due difensori Samir e Becão e il centrocampista Walace. Un altro Danilo ricopre il ruolo di difensore nel Bologna, ma non è il solo brasiliano a vestire la maglia rossoblu: infatti, anche il portiere Da Costa condivide la sua stessa origine. Nella Sampdoria di Ranieri è il difensore centrale Rocha a rappresentare la nazione brasiliana, così come il trio Rafael, Sena e Farias la rappresentano nello Spezia di Vincenzo Italiano. Messias ed Henrique sono i due calciatori brasiliani a disposizione di Serse Cosmi. Dal nostro studio è emerso un dato curioso: nessuno dei 28 brasiliani citati ricopre il ruolo di attaccante.

Argentina: sono 26 i calciatori argentini nel nostro campionato

L’Argentina è fucina di talenti, e alcuni di questi abbiamo la fortuna di vederli giocare nel nostro campionato. Sono 26 i giocatori argentini che calcano i campi di Serie A. I due attaccanti Lautaro Martinez e Paulo Dybala impreziosiscono l’attacco di Inter e Juventus, mentre Fazio, con la sua fisicità, ricopre il ruolo di difensore centrale nella Roma di Fonseca: insieme a Javier Pastore, i due formano la coppia argentina della squadra capitolina. A tener alto il rendimento dell’Atalanta ci pensano Romero e Palomino, difensori della Dea e protagonisti, insieme ai loro compagni, di una stagione calcistica sopra le righe, che vede la squadra di Gasperini seconda in classifica e qualificata in Champions League. I due difensori Pezzella e Martinez Quarta sono gli argentini in forza alla Fiorentina, mentre nel Cagliari è il figlio di Diego Simeone, Giovanni Simeone, a dare valore aggiunto in attacco. La quota argentina nella rosa della Lazio è costituita dal centrocampista Gonzalo Escalante, dall’attaccante classe ’94 Joaquin Correa e da Mateo Musacchio, difensore classe 1990 nato a Rosario, in Argentina, la stessa città natale dell’ex nerazzurro Ansaldi, che oggi ricopre il ruolo di difensore nel Torino.

Leggi anche:  Juventus, Fabio Paratici: "Siamo concentrati per dare il meglio di noi stessi, lo abbiamo fatto per 11 anni"


Sono di origine argentina anche Lautaro Valenti e il centrocampista Brunetta, entrambi giocatori del Parma. Neanche l’Hellas Verona rinuncia alla sua quota argentina in rosa, impersonata dal difensore Amione. L’Udinese vanta la presenza di ben cinque argentini: tra i pali Musso, portiere corteggiato da diversi e importanti club, tra i quali anche l’Inter di Conte, che ha messo da tempo gli occhi anche su Rodrigo De Paul, giocatore che gestisce il centrocampo bianconero insieme al compagno di reparto Pereyra. Gli ultimi due argentini a disposizione di Gotti sono infine il difensore Nahuel Molina e l’attaccante Ignacio Pussetto. Sotto la guida di Sinisa Mihajlovic, troviamo invece l’ex nerazzurro Rodrigo Palacio e Nicolàs Dominguez, mentre lo Spezia può contare sul suo centrocampista Estévez. Adolfo Gaich e Lisandro Magallan sono gli ultimi due argentini presenti in Serie A: il primo attaccante in forza al Benevento, il secondo difensore nel Crotone.

Francia: da Ribery a Theo Hernandez, i 19 calciatori francesi della Serie A

Sono 19 i giocatori del campionato di Serie A che provengono dallo stato francese. Tre di questi indossando la maglia del Milan: il terzino Theo Hernandez, l’ex centrocampista del Torino Meitè e il giovanissimo difensore Kalulu. Anche la Fiorentina di Iachini può rientrare tra i club con quota francese, con l’ex Bayern Monaco Frank Ribéry, il difensore Kévin Malcuit e il centrocampista Valentin Eysseric. Rabiot si è ritagliato uno spazio nel centrocampo della Juventus, mentre il Napoli può affidare il reparto del centrocampo a Tiémouè Bakayoko. Nella Roma di Fonseca è Jordan Veretout a tenere alto l’onore della Francia, così come ci sono tracce della Marsigliese anche nel Sassuolo, con il centrocampista Maxime Lòpez.

Leggi anche:  Calcio olandese: sì alle donne nelle squadre maschili

Un giovanissimo Matteo Tramoni, centrocampista classe 2000, gioca nel Cagliari di Leonardo Semplici, mentre nelle file difensive del Parma appare Vincent Laurini, giocatore francese di origini italiane, che indossa la maglia dei ducali insieme a Cyprien, centrocampista in prestito dal Nizza e a Yann Karamoh, ex Inter. Una quota brasiliana e argentina non è sufficiente all’Udinese, che vanta anche una percentuale francese all’interno della sua rosa, grazie al difensore ex Genoa De Maio e al centrocampista classe 1998 Makengo. Nel Bologna, la Francia è rappresentata da Soumaoro, difensore francese di origini maliane, mentre nella Sampdoria è Lèris a dare lustro al tricolore francese. Infine, anche lo Spezia presenta nella propria rosa calciatori di origine francese: per la squadra di Vincenzo Italiano si tratta di Lucien Agoumè, centrocampista classe 2002 in prestito dall’Inter.

  •   
  •  
  •  
  •