Fiorentina-Salernitana 3-0: le pagelle viola al pepe

Le pagelle gigliate al pepe della gara tra Fiorentina e Salernitana, vinta dai padroni di casa per 3-0. Partita mai in discussione, grazie soprattutto ad un centrocampo gigantesco e ad un ritrovato Riccardo Sottil. Si sblocca anche in Campionato Lucas Beltran.

Vittoria per 3-0 della Fiorentina in una gara dominata dal primo all'ultimo minuto dalla squadra gigliata, che torna a riveder le stelle in classifica. Da sottolineare le grandi prove, tra le tante, dei due padroni del centrocampo: Arthur Melo ed Alfred Duncan.

Pagelle Fiorentina

Terracciano 6: pomeriggio tranquillo per il portiere titolare viola. Relax.

Kayode 7=: sbaglierà anche qualcosa, ma gioca con la testa ed il fisico di un veterano. Rivelazione.

Milenkovic 6,5: una sola disattenzione, in una partita positiva per il serbo. Concreto.

Leggi anche:  Marcello Lippi si racconta nel docufilm: "Adesso vinco io"

Ranieri 6: un paio di errori evidenti che comunque non lo fanno scendere sotto la sufficienza. A fasi alterne.

Biraghi 6,5: oggi bene anche nella fase che non è il suo forte, quella difensiva. Positivo.

Arthur 7: lui e Duncan dominano a centrocampo (entra in 2 delle 3 reti gigliate). Decisivo.

Duncan 7-: altra prestazione sontuosa del 30enne ritrovato centrocampista ghanese. Gigante.

Ikoné 6=: forse il meno positivo della squadra titolare. Tanto fumo e poco arrosto, come spesso gli capita. Evanescente.

Bonaventura 6,5: non la sua prova migliore in maglia viola, ma l'ennesima condizionata in positivo da una sua rete. Sicurezza.

Sottil 7,5: un goal ed un assist per tirare via tutte le ragnatele che lo attanagliavano. Oggi inarrestabile.

Beltran 7-: non solo il goal su rigore (tra l'altro nato da un suo splendido colpo di tacco), ma tanto lavoro per la squadra lucido e brillante. Giocatore vivo.

Leggi anche:  FA Cup, dove vedere Liverpool-Southampton: Sky, NOW o DAZN? Diretta TV, streaming e probabili formazioni

Martinez Quarta 7-: l'unico veramente impegnato tra i subentrati. Risponde presente alla grande. Roccia.

Maxime Lopez 6+: nuovo spezzone di partita insieme all'altro piccoletto del gruppo (Arthur). Gioca semplice. Lucido.

Nzola 6: una mezz'oretta a risultato acquisito, con l'attacco gigliato impegnato più ad amministrare che a spingere. Difficilmente giudicabile.

Kouamé n.g.

Brekalo n.g.

Italiano 7: la sua squadra concede una sola palla goal (la traversa di Ikwuemesi) agli avversari in tutto il match, che si dimostra senza storia fin dai primissimi minuti di gioco. Stratega.