Champions League: Psg ancora eliminato. Un flop da oltre 400 milioni!

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui
during the UEFA Champions League group B match between Paris Saint-Germain and Celtic FC at Parc des Princes on November 22, 2017 in Paris, France.

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

Il Psg è stato eliminato ancora una volta prematuramente dalla Champions League, la competizione europea che non fa sconti, che tutti sognano ma alla fine vincono sempre gli stessi, la squadra di Parigi nonostante gli investimenti faraonici in estate con oltre 400 milioni spesi dal potente presidente Nasser Ghanim Al-Khelaifi, si è trovato di fronte ad un altro flop con la seconda eliminazione consecutiva agli ottavi di finale di Champions.

ELIMINATI NETTAMENTE DAL REAL DI CR7
L’eliminazione agli ottavi di finale è stata netta, senza nessun tipo di alibi, il Real di Cr7, che alla vigilia sembrava anche leggermente sfavorito, ha vinto tutte e due le gare, la qualificazione non è mai stata in bilico e la superiorità delle merengues è stata evidente, con due vittorie che hanno dimostrato ancora una volta la superiorità dei blancos in campo europeo e messo in risalto la poca consistenza dei parigini. Gli unici alibi per la squadra di Emery sono l’ottimo primo tempo di Madrid dove magari avrebbe meritato qualcosa in più e il fatto di non aver avuto a disposizione un grande giocatore come Neymar nella gara di ritorno, il brasiliano ha subito un grave infortunio e proverà a rientrare per il Mondiale in Russia. Per l’allenatore spagnolo l’avventura al Psg sembra essere arrivata al capolinea, al massimo rimarrà alla guida della squadra francese fino al termine della stagione.

Leggi anche:  Champions League, Juventus qualificata agli ottavi se... Ecco le combinazioni possibili

NON BASTANO 400 MILIONI PER VINCERE LA CHAMPIONS!
Se per la Juventus in Italia si parla di Champions come competizione stregata, il Psg sta decisamente peggio, in estate ha sconvolto il mondo del calcio spendendo oltre 400 milioni tra Neymar e Mbappè, cifre monstre che mai nessuno aveva speso prima, oltre ad altri acquista come Dani Alves. Proprio il brasiliano uno che in carriera è sempre stato un vincente doveva portare quell’esperienza e quel dna per dare la svolta in Europa, ma invece non è cambiato niente e siamo di fronte all’ennesima scottante eliminazione.

La statistica più bizzarra ma anche significativa è che il Psg nella sua breve storia calcistica (è nato solo nel 1970) ha ottenuto il suo miglior risultato in Champions League nella stagione 1994-1995, quando fu eliminato dal Milan in semifinale, mentre l’anno successivo i parigini vinsero la prima Coppa delle Coppe (unico trofeo conquistato in Europa), incredibile invece che dal 2011 da quando è presidente Al-Khelaifi si sia fatto peggio investendo cifre incredibili.
I motivi di questi risultati negativi, perche il Psg non si può accontentare di vincere il titolo e le coppe francesi, va ricercato nella costruzione della squadra, in cui si sono fatti certamente svariati errori. Le prime cose che balzano agli occhi sono che Emery dopo la clamorosa eliminazione con il 6-1 di Barcellona, probabilmente andava sostituito, che Jean Claude Blanc è il direttore generale da ben 7 anni del Psg, come si fa a non metterlo perlomeno in discussione, visto anche il suo lavoro non entusiasmante che realizzò alla Juventus nel dopo Calciopoli. Infine puoi giocare anche con Neymar, Cavani, Mbappè e Di Maria davanti, ma a centrocampo Thiago Motta non può più giocare a certi livelli e anche l’azzurro Verratti sembra un giocatore a volte sopravvalutato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: