Champions League: il Liverpool e il Barcellona bacchettano le avversarie

Pubblicato il autore: Martina Pota

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Con le partite di questa sera si è concluso il turno di andata dei quarti di finale di Champions League e, al contrario di ieri sera, per le padrone di casa, Liverpool e Barcellona, è andata più che bene.
Barcellona – Roma è terminata 4-1 dopo un ottimo primo tempo per i giallorossi; Liverpool – Manchester City è terminata 3-0 sorprendendo tutti.
La squadra allenata da Eusebio Di Francesco ha tenuto testa alla squadra spagnola per tutto il primo tempo, ma gli sono stati fatali due brutti errori dei suoi, De Rossi prima e Manolas poi, che toccando palla hanno finito per fare due autogol. Lo zampino però ce l’ha messo anche Piqué segnando il 3° gol.
La Roma meritava forse qualcosa in più perché ha fatto davvero un ottima partita, ma era da immaginare che la trasferta a Barcellona non sarebbe stata per niente semplice, forse però se i suoi non avessero regalato due reti, il match sarebbe potuto andare diversamente, perché si sa che nel calcio anche il singolo episodio può cambiare le sorti di una partita, soprattutto se poi gli errori arbitrali non aiutano: due sono stati i falli da rigore non concessi dall’arbitro e dai suoi assistenti.
Edin Dzeko ha saputo dare, quando la squadra avversaria era sul 3-0, una piccola speranza alla sua squadra segnando un gol all’ 80° il 3-1; gol che però ha preceduto quello di Suarez che con il 4-1 ha chiuso la partita complicando e non poco il cammino della Roma verso la semifinale.
La squadra romana per qualificarsi ora dovrà farne 3 di gol senza subirne nessuno, cosa piuttosto improbabile.
Nonostante tutto i giallorossi sono riusciti a tenere botta contro una squadra di grande qualità.

Leggi anche:  Asta di Riparazione Fantacalcio 2023, i giocatori da acquistare: ecco i consigli, top e sorprese!

Il Manchester City si è fatta rifilare ben 3 gol da un perfetto Liverpool che lancia un segnale molto importante alle possibili avversarie e che fa ricredere tutti coloro che hanno inserito la squadra inglese assieme al Siviglia e la Roma tra le più deboli del girone.
Il primo ad aprire le marcature è stato il solito Salah seguito poi da Alex Oxlade-Chamberlain e infine Mané tutto in mezz’ora.
La squadra di Pep Guardiola è stata irriconoscibile in questo scontro e si è lasciata travolgere dai Reds che per la seconda volta hanno battuto il City dopo il 4-3 in Premier.
Il punto debole della squadra di mister Guardiola rimane la difesa nonostante i tanti soldi spesi per gli acquisti.
Nella partita della prossima settimana, il ritorno, forse Salah sarà costretto a saltare l’incontro per via di un infortunio che si è rifilato questa sera e magari i Citizens tireranno un sospiro di sollievo.

  •   
  •  
  •  
  •