Alisson, la saracinesca d’oro della Roma che riconquista la Champions League

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
MILAN, ITALY - JANUARY 21: Allison of AS Roma gestures during the Serie A match between FC Internazionale and AS Roma at Stadio Giuseppe Meazza on January 21, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Alisson, le mani della Roma sulla Champions League. Tra le incognite giallorosse di inizio stagione c’era anche quella sul portiere. Alisson Ramses Becker, 26 anni il prossimo 2 ottobre  è invece stato la certezza più solida per Eusebio Di Francesco. Il portiere brasiliano è stato tra i migliori anche a Cagliari, dove ha mantenuto la porta inviolata per la 21esima volta in stagione. Sicuro tra i pali e in uscita, Alisson è anche un regista arretrato. Il numero uno romanista è uno dei migliori al mondo anche con i piedi. La manovra della Roma parte con efficacia dalla retrovie grazie ai piedi da centrocampista dell’estremo difensore brasiliano. Una stagione che ha consacrato Alisson nel grande calcio europeo.  In attesa che il Mondiale di Russia gli conceda ulteriore visibilità con la maglia del Brasile. Sarà lui infatti il titolare della Selecao di Tite, nonostante la forte concorrenza di Ederson del Manchester City.

Alisson è uno dei grandi protagonisti della stagione della Roma. Suo un contributo fondamentale ad aver reso molto solida la retroguardia giallorossa. Manolas e soci sono la quarta miglior difesa del campionato. La Roma ha subito 28 gol fino ad ora, al pari del Napoli. Meglio dei giallorossi la Juventus con 23 e l’Inter con 26. Una certezza quindi su cui Di Francesco ha costruito una stagione che è certamente positiva per la Roma. Un’annata a cui manca un punto per avere la certezza della riconquista della Champions League, lasciata con qualche rimpianto all’Olimpico contro il Liverpool.

Alisson, la pietra su cui fondare la Roma del futuro

Alisson, certezza giallorossa anche per la prossima stagione. “Resta, non ci sono dubbi in proposito”, così Di Francesco a chi gli chiedeva del futuro di Alisson. Il portiere brasiliano sarà anche l’anno prossimo a guardia della porta romanista. Gli introiti derivanti dalla Champions League permetteranno a Monchi di muoversi con più libertà sul prossimo calciomercato. Una Roma che vuole essere ancora più competitiva. Di Francesco infatti ha ricordato il periodo tra dicembre-gennaio, molto negativo, che è costato la rinuncia alla lotta scudetto con Juve e Napoli.

La Roma della prossima stagione non dovrebbe subire grandi scossoni. Detto di Alisson, i giallorossi potranno contare su uno Schick sano e che ha avuto un anno per capire la nuova realtà giallorossa. Stesso discorso per Under. Dopo un avvio difficile, il turco è diventato un titolare inamovibile della Roma. Ci sarà fa capire quanto possano essere rivaluti i vari Karsdorp, Defrel e Gonalons. Qualche nuovo arrivo ci sarà. Inevitabilmente qualcuno, ma nessuno dei big, partirà. La Roma 2017/2018, dopo gli addii di Totti, Spalletti e Sabatini, è partita con molte incognite e ha trovato altrettante certezze per strada. La prossima stagione attende i giallorossi ad ulteriore salito di qualità. Per cercare anche di riportare un trofeo a Trigoria. La sfida a Juventus e Napoli è giù lanciata.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: