Champions League, Inter-Tottenham: 2-1. Vecino è l’uomo di coppa

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
MILAN, ITALY - JANUARY 21: Matias Vecino of FC Internazionale Milano celebrates his goal during the Serie A match between FC Internazionale and AS Roma at Stadio Giuseppe Meazza on January 21, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Matias Vecino, Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

La “Pazza Inter” è tornata. I nerazzurri hanno compiuto un’impresa nel ribaltare lo svantaggio acquisito contro gli inglesi del Tottenham, per poi metterli al tappetto grazie a due guizzi pregevoli di Icardi e Vecino che non hanno dato scampo agli Spurs. La banda guidata da Luciano Spalletti, trascinata da un “San Siro” stracolmo in ogni ordine di posto, ha gettato il cuore oltre l’ostacolo, sovvertendo una situazione assai difficile.

In caso di sconfitta, la qualificazione agli ottavi di finale sarebbe stata notevolmente compromessa, considerando che l’Inter sia attesa dal doppio confronto contro i “marziani” del Barcellona ed affronterà il Tottenham in terra inglese, missione, questa, tutt’altro che semplice.

Ed invece i nerazzurri dopo la rete subita al 53′ ad opera di Eriksen, non si sono scoraggiati. Hanno impiegato un pò di tempo prima di riacciuffare la situazione con concretezza, ma all’85’ un tiro al volo dal limite di Icardi, su assist pregevole di Asamoah, ha permesso ai tifosi della Beneamata di lasciarsi andare in un urlo liberatorio. L’attaccante argentino, così, spezza il suo digiuno di reti stagionale, mettendo a segno un gol da cineteca nel giorno del suo debutto in Champions League.

Gli uomini di Spalletti non sono apparsi per nulla affatto appagati dal pareggio ottenuto ed hanno proseguito nell’attaccare a testa bassa, con determinazione e veemenza, confezionando il sorpasso in pieno recupero, al 93′, con Vecino, l’uomo che realizzò il gol decisivo contro la Lazio, lo scorso 20 maggio, permettendo ai nerazzurri di strappare il pass per la Champions. Anche in questa occasione, il centrocampista uruguaiano, raccogliendo una sponda aerea di De Vrij, ha donato una gioia incommensurabile ai tifosi interisti, mettendo a segno, di testa, un gol da tre punti che permette ai nerazzurri di iniziare nel migliore dei modi il proprio cammino nella massima competizione europea per club, dopo sei anni di interminabile attesa.

Dell’Inter ha convinto la grinta, la sfrontatezza, la voglia famelica di centrare un risultato prestigioso e la rete di Vecino ha rappresentato un mix di tutto questo, un concentrato di passione e generosità che ha travolto, sul gong, il più blasonato Tottenham. In vista delle prossime sfide regna una moderata fiducia, con la consapevolezza che il successo ottenuto al cospetto degli Spurs possa sbloccare l’Inter anche in campionato, sovvertendo l’attuale situazione, tutt’altro che rosea.

Intervistato al termine del match, queste le dichiarazioni più significative rilasciate da Luciano Spalletti: “Il gol di Icardi? E’ fondamentale che si sblocchino giocatori come lui, la nostra crescita deve passare anche attraverso i suoi gol e secondo me gli ha giovato il fatto di non giocare tutta la partita precedente”. Per poi aggiungere: ” Il fatto che sia stato ribaltato un risultato e che poi la squadra abbia segnato nel forcing finale dà sicuramente un entusiasmo maggiore rispetto a vincere la partita in maniera normale, questo si è visto da come ha partecipato tutto lo stadio. Siamo stati sempre abbastanza alti e siamo andati a prenderla tentando di non farli giocare, abbiamo fatto una grande partita“.

  •   
  •  
  •  
  •