Euro avversarie: come stanno, punti forti e deboli delle nostre sfidanti in Europa

Pubblicato il autore: Giacomo Luigi Uccheddu Segui

Massimiliano Allegri – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Dopo aver ben figurato nella prima tre giorni di Coppe Europee, le nostre squadre sono chiamate a ripetersi e per quanto possibile migliorarsi in Champions ed Europa League. Si comincia domani con la Juventus che ospiterà lo Young Boys senza Cristiano Ronaldo alle ore 18:55 allo Stadium, per i bianconeri già l’opportunità di andare in fuga non dovesse il Manchester United battere il Valencia; sempre domani ma alle ore 21:00 impegno quanto meno ostico per la Roma comunque rivitalizzata dal successo nel derby, la compagine di Eusebio Di Francesco ospiterà il Viktoria Plzen. Mercoledì sarà la volta di Inter e Napoli attese dagli impegni decisamente più difficili: i nerazzurri andranno a far visita al PSV Eindhoven mentre gli azzurri ospiteranno al San Paolo quel Liverpool che non più tardi della scorsa Primavera negò alla Roma il sogno della Finale di Champions. Giovedì sfide insidiose per le nostre due italiane impegnate in Europa League: Lazio di scena a Francoforte contro l’Eintracht, il Milan ospiterà a San Siro l’Olympiakos.

Juventus – Young Boys – Martedì ore 18.55

La compagine di Seoane sta andando fortissima in campionato: nove vittorie su nove partite e lo Zurigo secondo è già a meno dodici. Occhio a quei due: il 24enne svizzero Fassnacht e il più esperto francese Hoarau, cinque gol a testa sino a questo momento. Da tenere d’occhio pure il serbo Sulejmani.

Leggi anche:  Dove vedere Borussia Dortmund-Manchester City: streaming e diretta tv in chiaro Mediaset?

Juventus senza reti subite e  sempre vittoriosa in casa con le svizzere: l’ultima volta nel 2003-04 con il Basilea; per lo Young due trasferte in Italia con una sconfitta a Napoli nel 2014-15 e un successo contro l’Udinese nel 2012-13. Per Allegri si tratta del primo confronto da allenatore con una squadra elvetica.

Roma-Viktoria Plzen – Martedì ore 21.00

Guai ad abbassare la guardia per i giallorossi, contro le squadre ceche mai un ko ma su sei confronti tre volte gli ospiti sono riusciti a passare il turno. Plzen mai vittorioso in Italia nei precedenti con Juventus, Milan e la stessa Roma sfidata in Europa League nel 2016-17 con risultato finale 4-1: tris di Dzeko.

La squadra di Vrba arriva dal 2-2 interno col CSKA Mosca coi russi a rimontare lo 0-2. Il tecnico ceco è solito usare un 4-2-3-1 non troppo gradito in quanto non porta molti gol: nelle ultime cinque uscite solo quattro, due di Krmencik. In campionato la squadra è prima a 24 punti con lo Slavia Praga a +1 sullo Sparta.

Napoli-Liverpool – Mercoledì ore 21.00

Reds con tre vittorie, tre pari e sei ko (ma in due occasioni è comunque passato) in Italia. L’ultimo pari risale al 2010-11, guarda caso a Napoli: fu 0-0, al termine del Gruppo K passarono entrambe il turno. Per gli azzurri 12 confronti interni con le inglesi: sei volte meglio i britannici anche grazie al doppio confronto.

Leggi anche:  Dove vedere Chelsea-Porto, streaming e diretta tv

Per Ancelotti sfide interne alle inglesi agrodolci. Contro il Liverpool un 1-0 col Real Madrid e due Finali Champions col Milan di cui una vinta. Klopp è in testa alla Premier col Manchester City, nella sua squadra occhio oltre a Firmino, Manè e Salah a uno Sturridge a segno tre volte negli ultimi 450′. Ritorno in Italia per Alisson.

PSV Eindhoven-Inter – Mercoledì ore 21.00

Olandesi irresistibili in patria: testa e +5 sull’Ajax. Nei contadini da seguire con attenzione De Jong e il messicano Lozano peraltro quest’ultimo nei radar nerazzurri. Biancorossi ko nel doppio confronto con le italiane in sole 4 circostanze su 11. Unica volta con l’Inter nella Champions 2007-08: 1-0 ospite con gol di Cruz.

Inter vittoriosa due volte su dieci incontri in Olanda, oltre al match contro i biancorossi anche quello della Champions 2002-03 quando fu battuto l’Ajax 2-1. In quattro match di cui due persi e due pareggiati, Inter fuori a causa del risultato di San Siro: l’ultima volta nella Coppa Uefa 2001-02 col 2-2 contro il Feyenoord che non bastò.

Milan-Olympiakos – Giovedì ore 18.55

La squadra del tecnico Martins arriva dal ko interno contro il PAOK che ha permesso a questi di scavalcare i biancorossi e prendersi il 1^ posto in coabitazione con l’Atromitos. Problema gol per i greci: solo quattro nelle ultime cinque gare. In Italia su 12 precedenti 3 vittorie, una inutile contro la Juventus nel 1999-00.

Leggi anche:  Sky Sport o Canale 5? Dove vedere Liverpool-Real Madrid in tv e in streaming, Quarti di Finale Champions League

Un solo precedente tra le due formazioni, risale alla Coppa Campioni 1959-60: il Diavolo si impose col punteggio di 3-1. Milan imbattuto in confronti interni con le squadre greche, l’unica nota stonata su cinque gare è il pari dello scorso anno contro l’AEK Atene, nelle restanti occasioni i rossoneri hanno sempre vinto.

Eintracht Francoforte-Lazio – Giovedì ore 21.00

Biancocelesti allergici alla Germania: l’unico precedente vittorioso risale alla sfida di Stoccarda nell’Europa League 2012-13. Doloroso lo 0-3 in casa del Leverkusen nel 2015: costò l’accesso in Champions. I tedeschi in casa contro le italiane hanno ottenuto due successi, un pari e un ko: in due occasioni hanno passato il turno.

I rossoneri si schierano con il 4-2-3-1 ma nelle ultime settimane il tecnico Huttler ha spesso provato nuovi schemi. Tra le fila dei tedeschi da seguire la punta francese Haller autore di tre reti in sei gare. Tra le Aquile anche due vecchie conoscenze della Serie A: il centrocampista De Guzman ex Napoli e la punta Rebic ex Fiorentina e a segno nelle ultime due uscite.

  •   
  •  
  •  
  •