Milan: quanto ricava dalla Champions League?

Pubblicato il autore: Enzo Palo

milanIl Milan è il club italiano più titolato in Europa. La società rossonera ha spesso basato la sua politica economica sui piazzamenti in Champions League e gli anni bui sono concisi con la mancata partecipazione alla Coppa dalle grandi orecchie. Quest’anno il Milan vuole tornare protagonista per racimolare ulteriori ricavi da investire per potenziare la rosa. I ricavi minimi per il club sono calcolati facendo riferimento al bonus di partecipazione; al ranking storico/decennale e sul market pool. Quest’ultimo parametro va diviso in due parti: la prima viene definita in base al piazzamento dell’ultimo campionato; la seconda, invece, dipende dai risultati ottenuti nella fase a gironi e dagli eventuali passaggi dei turni a eliminazione.

I guadagni del Milan

Il bonus partecipazione per il club di Via Turati è di 15,64 milioni di euro (uguale per tutti i club ammessi alla fase a gironi). A questi vanno aggiunti 14,79 milioni di euro relativi al Ranking Storico e 8 milioni di euro per la prima parte del market pool. Alla base minima di 38,43 milioni di euro, cifra superiore a tutti gli altri club italiani, vanno sommati i bonus derivanti dai risultati:

Leggi anche:  Asta di riparazione Fantacalcio, i giocatori da acquistare nelle vostre leghe: ecco i consigli!

2,8 milioni per ogni vittoria;
930.000 euro per ogni pareggio;
9,6 milioni di euro per il passaggio agli ottavi di finale;
10,6 milioni di euro per l’avanzamento fino ai quarti di finale;
12,5 milioni di euro per le quattro semifinaliste
15,5 milioni di euro ulteriori alle due finaliste
4,5 milioni di euro di bonus ai campioni.

Ipotizzando lo scenario che il Milan passi il turno con 3 vittorie e 3 pareggi, ma che poi venga eliminato ai Quarti di finale. La società rossonera guadagnerebbe dalla Champions League 2022/23, quasi 70 milioni di euro (a questi vanno aggiunti ulteriori bonus da market pool e sponsorizzazioni varie).

  •   
  •  
  •  
  •