Coppa Italia, Juventus-Atalanta 1-0: ennesima finale per i bianconeri, svanisce il sogno bergamasco

Pubblicato il autore: alvares Segui


Coppa Italia
. Nulla da fare per l’Atalanta, sconfitta con un altro 1-0 dalla Juventus che conquista l’ennesima finale della seconda competizione nazionale.

Sotto la neve Gasperini schiera la squadra titolare, non quella che avrebbe dovuto giocare domenica scorsa. Nella Juve diversi assenti in attacco tra cui Higuain e Dybala.  L’Atalanta cerca l’impresa a parte subito a ritmi di grande intensità e fa girare bene la palla, la Juve attende e nei primi 25 minuti la gara la fa l’Atalanta che pero’ non riesce a creare occasioni vere, a parte un inserimento di Gomez che pero devia centralmente. I neroazzurri non avendo una punta vera davanti devono sempre cercare di entrare in area palla a terra ma la gambe bianconere a difendere sono molte. Nei successivi 20 minuti la Juve alza il proprio baricentro a crea una grossa occasione grazie ad una iniziativa di Mandzukic che entra in area di gran carriera ma trova un Berisha formidabile nell’uscita a respingere il tiro. L’ Impressione è buona per l’Atalanta, ma che la Juve possa far male ogni qualvolta entra in area.

Leggi anche:  Dove vedere Atalanta Midtjylland streaming e diretta Tv Champions League

Nella ripresa Juve più reattiva sale in cattedra Douglas Costa, l’Atalanta sembra risentire la fatica. Marchisio ha una occasione, il Papu Gomez sfrutta un errore di Benatia a da te quarti campo con Buffon i uscita colpisce il palo con un pallonetto. Ma un minuto dopo è Douglas Costa a colpire la traversa con una botta dal limite. Si arriva cosi incontro al 75′, quando l’arbitro fischia un fallo peraltro molto ingenuo di Mancini su Matuidi in area e assegna il penalty alla Juve che Pjanic trasforma 1-0. Rigore comunque contestato dai nerazzurri. Da li alla fine la Juve gestisce senza problemi. La Juve accede per la 18a volta in finale di Coppa Italia, la quarta di fila. L’Atalanta orgogliosa, esce a testa alta dallo Stadium ma alla fine tirando una sola volta in porta (palo di Gomez). Ottimo primo tempo, ripresa un po meno. Ora fuori dall’Europa e senza Coppa Italia c’è il rischio di non qualificarsi nemmeno per l’Europa League, con i dovuti rimpianti per i punti persi nei mesi scorsi.

  •   
  •  
  •  
  •