Juventus-Milan, i precedenti in finale: sempre oltre i 90 minuti

Pubblicato il autore: Francesco Scalzo Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews

Questa sera si disputerà la finale di Coppa Italia tra Juventus Milan, che sono arrivate a giocarsi il trofeo dopo aver eliminato in semifinale rispettivamente Atalanta Lazio; l’appuntamento è per le ore 21 e il match sarà in diretta su Rai 1.
In caso di vittoria, gli uomini di Rino Gattuso sarebbero automaticamente qualificati alla prossima Europa League; mentre se la Juve dovesse vincere sia la Coppa Italia che il campionato, il Diavolo prenderebbe parte alla Supercoppa Italiana contro i bianconeri.
Capitolo formazioni, il Milan recupera Biglia che però non dovrebbe scendere in campo dal primo minuto, sostituito da Locatelli, che verrà affiancato da Kessiè e Bonaventura; davanti agiranno larghi Suso e Calhanoglu con Cutrone favorito su Kalinic per il ruolo di prima punta. A difendere i pali ci sarà Donnarumma, mentre la difesa sarà quella consolidata con Calabria e Rodríguez terzini e l’ex Bonucci e Romagnoli centrali.
Per quanto riguarda la Juve, è tornato in gruppo Mandzukic che partirà dalla panchina, mentre in difesa è stato confermato Cuadrado nel ruolo di terzino, a completare il reparto arretrato Asamoah, Barzagli e Benatia, a protezione del capitano Buffon; in mezzo al campo torna Pjanic, che ha saltato la gara di campionato contro il Bologna per squalifica, insieme a Khedira e Matuidi; trova una maglia da titolare Douglas Costa dopo la grande prestazione di sabato sera condita da due assist, al fianco di Dybala e Higuain, entrambi alla ricerca della forma migliore per giocarsi le proprie possibilità in vista del Mondiale.

La Juve arriva dalla vittoria per 3-1 al “Dall’Ara” di Bologna ed è vicinissima alla conquista del settimo Scudetto consecutivo, grazie anche al pareggio per 2-2 tra Napoli e Torino.
Anche il Milan è reduce da una vittoria: nell’ultimo turno ha battuto il Verona con il risultato di 4-1, condannando gli scaligeri alla matematica retrocessione in Serie B; i rossoneri sono attualmente in lotta per un posto in Europa League e si trovano al sesto posto (l’ultimo utile per la qualificazione) a +1 sull’Atalanta e +3 sulla Fiorentina.

I precedenti in finale tra Juventus e Milan sono cinque e in tutti i casi la partita è stata decisa oltre i 90 minuti regolamentari; i numeri vedono in vantaggio i rossoneri per numero di vittorie (3-2).
Il primo precedente risale al 1973 quando le due squadre si affrontarono in finale di Coppa Italia: ad avere la meglio fu la squadra di Milano dopo i calci di rigore, con la Juventus che sbagliò tre tiri dal dischetto di fila con Anastasi, Bettega e Spinosi.
La finale più importante tra le due squadra è quella di Champions League nel 2003 a Manchester: anche lì a imporsi fu il Milan che, dopo lo 0-0 nei 120 minuti, vinse ai rigori grazie alla rete decisiva di Schevchenko; dopo qualche mese, nella Supercoppa Italiana, la Juventus si prese una piccola rivincita alzando il trofeo a seguito, ancora una volta, dei tiri dagli undici metri (i supplementari terminarono con il risultato di 2-2) con rigore decisivo segnato da Ciro Ferrara.
Le ultime due gare disputate vedono una vittoria a testa per le due squadre: la finale di Coppa Italia 2016 andò alla Juve dopo i tempi supplementari e grazie alla rete di Morata, mentre la Supercoppa dello stesso anno, giocata a Doha, fu decisa in favore del Milan ai calci di rigore con gol vittoria di Pasalic e la grande parata di Donnarumma su Dybala.

  •   
  •  
  •  
  •