Coppa Italia, il Pescara la spunta ai rigori sul Pordenone

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui

Partita più complicata del previsto per il Pescara di mister Pillon, che si aggiudica il match di coppa Italia contro l’ostico Pordenone solo dopo la lotteria dei calci di rigore.
Nonostante la squadra biancazzurra sia andata in vantaggio per due volte, grazie ai goal di A tutto Gas Brugman prima e del panzer Cocco poi, la formazione ospite ha dimostrato di avere grande carattere.
Il primo pareggio è arrivato grazie al calcio di rigore trasformato da Burrai, quindi dopo il nuovo vantaggio adriatico, ci ha pensato Magnaghi a fissare il punteggio sul definitivo 2-2 al termine dei novanta minuti regolamentari.
Errori fatali quelli di De Agostini e Stefani per la formazione neroverde, mentre per il Pescara era stato Monachello a fallire il tiro dagli undici metri.
Nonostante la fatica, il Pescara si può godere il successo sul Pordenone che gli vale la qualificazione al prossimo turno, dove incontrerà come avversario il Chievo.
La partita nel complesso ha evidenziato aspetti positivi ed anche negativi, tuttavia tra le note liete c’è il ritorno al goal del centravanti Cocco, che non aveva avuto fino ad oggi un grande rendimento in riva all’Adriatico.
Bene anche il centrocampo biancazzurro con Machin, Memushaj e la garanzia Brugman, da rivedere la fase difensiva.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: