Coppa Italia, ottavi di finale: l’Atalanta espugna la “Sardegna Arena”, Roma sul velluto contro l’Entella

Pubblicato il autore: Lorenzo C

Il quadro degli ottavi di finale di Coppa Italia si è completato con i successi di Atalanta e Roma che approdano, così, ai quarti dove affronteranno rispettivamente Juventus e Fiorentina. I bergamaschi si sono imposti per 0-2 alla “Sardegna Arena” contro il Cagliari, a margine di un match ben disputato in cui hanno palesato organizzazione di gioco e la determinazione necessaria per passare il turno. La Dea dopo aver sciupato clamorose opportunità con Zapata, Castagne e con il palo di Ilicic, effettua il sorpasso all’88’ quando su cross proprio di Castagne è il colombiano Zapata, di testa, a freddare l’incolpevole Cragno. Per i rossoblù, a quel punto, è estremamente complicato reagire, tant’è che al 93′, in pieno recupero, è nuovamente Duvan Zapata a salire in cattedra scodellando un assist pregevole per il neo entrato Pasalic, che di prima intenzione scaraventa la sfera nell’angolino, laddove l’estremo difensore dei cagliaritani non può intervenire. Con convinzione e qualità la Dea approda al turno successivo dove se la vedrà, come detto, con la Juventus, avversario affrontato nella passata edizione in semifinale e che purtroppo, per i nerazzurri, ebbe la meglio nell’ottica del doppio confronto. Continua, così, il magic-moment dell’Atalanta che effettua un passo in avanti, importante, in Coppa Italia, in attesa di riprendere il filo del discorso in campionato, in cui Gomez e compagni sono appaiati all’ottavo posto, a quota 28, a due lunghezze di distanza dalla Roma sesta, ultimo gradino utile per accedere alla prossima edizione dell’Europa League, vantando, altresì, il miglior attacco del torneo con 39 reti realizzate.

In serata, invece, la Roma non ha fatto scherzi ed ha liquidato la Virtus Entella, compagine di serie C, con un perentorio 4-0. Ad aprire le danze ci ha pensato Schick dopo nemmeno un minuto di gioco, sfoderando un prelibato colpo di tacco su assist di Under. Gli ospiti non restano a guardare, provando ad impensierire Olsen, ma nella seconda parte della prima frazione di gara sale in cattedra Marcano, subentrato a Juan Jesus al 10′, autore di una rete annullata per posizione di fuorigioco, per poi timbrare il cartellino, al 47′, su passaggio vincente, di tacco, di un rivitalizzato Schick. Nella ripresa, invece, l’Entella abbassa i ritmi e la Roma maramaldeggia con facilità. Dopo due minuti è Schick ad andare a segno, capitalizzando al meglio un assist di Kluivert, mentre al 74′ innescato, sempre, dal figlio d’arte Justin, è il redivivo Pastore a freddare Paroni. Nel mezzo svariate occasioni per la “Lupa” con l’estremo difensore dei liguri costretto agli straordinari. Al triplice fischio finale gioiscono i giallorossi che approdano con merito ai quarti dove ad attenderli vi sarà la Fiorentina. Da parte della Roma importanti segnali di ripresa, mostrando continuità con gli ultimi risultati ottenuti al tramonto del 2018. Da segnalare la confortante prestazione di Patrik Schick, autore di una doppietta ed un assist.

  •   
  •  
  •  
  •